«Quello di Kim Jong-un è un regime alla disperata ricerca di soldi»

«Quello di Kim Jong-un è un regime alla disperata ricerca di soldi»
Corriere del Ticino ESTERI

Secondo notizie raccolte da precedenti disertori, la Corea del Nord ha creato un esercito di 6.000 hacker: Kim Kuk-song sostiene che il precedente leader Kim Jong-il ordinò l’addestramento di nuovo personale negli anni Ottanta «per prepararsi alla guerra cibernetica»

Le agenzie di spionaggio di Pyongyang, dice, erano «gli occhi, le orecchie e le menti del Leader Supremo», l’attuale dittatore Kim Jong-un e prima di lui suo padre Kim Jong-il. (Corriere del Ticino)

Ne parlano anche altre testate

Non è la trama della serie tv Breaking Bad, ma quanto accade in Corea del Nord. Tre stranieri portati dall’estero per lavorare in un laboratorio costruito ad hoc per produrre metanfetamine. (La Stampa)

"Non stiamo discutendo la guerra con nessuno, ma piuttosto di prevenirla e di accrescere la nostra deterrenza per la protezione della sovranità nazionale", ha detto il leader nordcoreano, che è poi tornato ad accusare gli Stati Uniti di "creare tensioni nella regione attraverso giudizi e azioni sbagliate" (Adnkronos)

Durante il suo intervento, Kim ha anche sottolineato che il Paese ha affrontato sfide importanti per sviluppare l'economia e per raggiungere gli obiettivi prefissati. Lo ha riferito l'agenzia ufficiale Kcna, citando un suo discorso pronunciato a Pyongyang in occasione del 76mo anniversario della fondazione del Partito dei lavoratori della Corea del Nord. (Adnkronos)

COREA DEL NORD Kim Jong-un, crisi alimentare: 'Migliorare le condizioni del popolo'

“Eravamo gli occhi, le orecchie e i cervelli del Leader Supremo”, dice oggi in una lunga, e rarissima, intervista concessa alla Bbc, realizzata da Laura Bicker, corrispondente da Seoul dell’emittente britannica Per 30 anni Kim Kuk-song ha lavorato ai vertici delle agenzie di spionaggio nordcoreane. (la Repubblica)

Kim accusa apertamente gli Usa: "Sono loro a causare la tensione" "Gli Stati Uniti sono la causa principale dell'instabilità - ha detto il leader Nordcoreano - e nonostante le smentite e gli appelli di Washington al dialogo, non ci sono le basi per credere che non siano ostili". (Rai News)

Un'altra fonte di reddito, secondo Kim Kuk-song, proviene dalla vendita illegale di armi all'Iran L'appello del leader nordcoreano è arrivato in occasione del 76° anniversario della fondazione del Partito dei lavoratori. (AsiaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr