Nest Hub in Italia dal 4 maggio: buonanotte!

Nest Hub in Italia dal 4 maggio: buonanotte!
Telefonino.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Nest Hub sarà disponibile in Italia a partire dal 4 maggio al prezzo di 99 euro: lo si potrà acquistare tramite Google Store o presso le principali catene di rivendita per l’elettronica di consumo

E se volete restare a letto ancora un po’, grazie a Motion Sense potete posticipare la sveglia con il gesto di una mano.

Quando è ora di alzarsi, la Sveglia luce graduale di Nest Hub fa aumentare gradatamente l’illuminazione del display e il volume della suoneria. (Telefonino.net)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Disabilitando il monitoraggio del sonno ci si trova davanti ad un dispositivo molto simile alla prima generazione di smart display Google. Nessuno impedisce di metterlo sulla scrivania, ma si perdono tutte le funzioni legate al monitoraggio del sonno che sono la vera novità offerta dal prodotto. (DDay.it - Digital Day)

All’apparenza Nest Hub (2a generazione) sembra identico all’attuale generazione, salvo che per la mancanza di cornici attorno al display interno, che lo rendono più pulito nell’estetica. (macitynet.it)

Grazie alla tecnologia radio Thread integrata, Nest Hub funzionerà con il nuovo standard di connettività sviluppato dal gruppo di lavoro Project Connected Home over IP La novità è l’introduzione di un nuovo sensore Soli per monitorare il sonno senza ricorrere a una videocamera o a un dispositivo indossabile. (Il Sole 24 ORE)

OK Google, mostrami il nuovo Nest Hub!

Insieme ai miglioramenti relativi all’audio, Google Nest Hub 2 introduce una novità assoluta nel mondo della domotica. POTREBBE INTERESSARTI –> Chrome, rimossa un’estensione mascherata da Google Home. (Computer Magazine)

“Nest Hub vi ha sempre aiutato a gestire la giornata, ma ora può darvi una mano a dormire meglio la notte. Come abbiamo visto a metà marzo, il colosso di Mountain View aveva presentato Google Nest Hub 2 con tante funzioni inedite. (TuttoTech.net)

Scopriamo oggi il nuovo Nest Hub, rinnovato e migliorato con tantissime nuove chicche. Abbiamo imparato a vederli nelle nostre casa dapprima come speaker, per poi diventare dei veri e propri assistenti domotici e non solo. (Tom's Hardware Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr