Afghanistan, Guerini: ''Chiusa la missione, ma nostra attenzione non cambia''

Per saperne di più:
Corriere TV INTERNO

Questo non cambia tuttavia la nostra attenzione per l'Afghanistan".

Così il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, a Herat in occasione dell'ammaina-bandiera per la conclusione della missione Nato nel Paese

Herat, 08 giugno 2021 "Dopo 20 anni la Nato ha deciso di chiudere questa missione sulla base di una decisione politica.

(Corriere TV)

Ne parlano anche altre testate

Durante la visita è stato annunciato che la base di Herat diventerà presidio dell'esercito Afghano Un gruppo di giornalisti italiani ha visitato la base del contingente italiano in Afghanistan in occasione della cerimonia dell'ammaina bandiera per il ritiro delle truppe. (Corriere TV)

Autorizzaci a leggere i tuoi dati di navigazione per attività di analisi e profilazione. Per avere contenuti personalizzati, dai il tuo ok alla lettura dei dati di navigazione. (Corriere TV)

Cerimonia ammaina bandiera per le truppe italiane a Herat. Vogliamo continuare a rafforzare questo Paese dando anche continuità all’addestramento delle forze di sicurezza afghane per non disperdere i risultati ottenuti in questi 20 anni” (LaPresse)

Termina la presenza del contingente italiano in Afghanistan: l’Italia ammaina la bandiera

Ma quella terra per l'Italia ha voluto dire molto di più, perché in due decenni i nostri militari sono riusciti a entrare nel cuore degli abitanti della terra degli aquiloni. Mentre restano lì quei nomi impressi sulla sabbia fine come cipria: David, Francesco, Manuele, Michele, Tiziano e tutti gli altri. (il Giornale)

La smobilitazione della base è iniziata il primo maggio e vedrà liberato il luogo definitivamente tra qualche settimana. "Sono 53 le lacrime che non dimenticheremo", ha detto il capo di Stato maggiore della Difesa, Vecciarelli. (Video - La Stampa)

“Non vogliamo che l’Afghanistan torni ad essere un luogo sicuro per i terroristi. “Non abbandoniamo il personale civile afghano che ha collaborato con il nostro contingente ad Herat e le loro famiglie: 270 sono già stati identificati e su altri 400 si stanno svolgendo accertamenti. (L'agone)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr