Toyota e il problema dell'acciaio: causa da 177 milioni

FormulaPassion.it ECONOMIA

Il produttore siderurgico nipponico sostiene che il brand automobilistico ha commesso una violazione del suo brevetto relativo alle lamiere di acciaio elettriche, chiedendo danni per circa 20 miliardi di yen (177 milioni di dollari).

Come spiegato da Automotive News Europe, le lamiere di acciaio elettrico sono un tipo di acciaio di alta qualità con proprietà magnetiche migliorate che consentono di contenere le dispersioni di energia. (FormulaPassion.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Pur mantenendo l’obiettivo di produzione di 9 milioni di veicoli per l’anno in corso fino a marzo 2022, fiduciosa in un miglioramento delle condizioni nei prossimi mesi, Toyota ha tuttavia confermato il taglio a causa della chiusura di molti impianti nel sud est asiatico determinata dalla diffusione della pandemia La diminuzione, spiega la Dire (www. (Corriere Nazionale)

Toyota ha aggiunto che solo in un secondo momento rivelerà la capacità di produzione e la location del nuovo impianto, oltre che la struttura aziendale della nuova società La produzione autonoma di batterie agli ioni di litio sta diventando la chiave dell’elettrificazione delle case automobilistiche di tutto il mondo. (FormulaPassion.it)

L’azienda si concentrerà prima sulla produzione di batterie per veicoli elettrici ibridi oyota Motor Corporation ha annunciato lunedì che investirà circa 3,4 miliardi di dollari (circa 2,934 miliardi di euro) per sviluppare e localizzare la produzione di batterie, comprese quelle per veicoli elettrici, per le sue auto negli Stati Uniti fino al 2030. (Il Messaggero - Motori)

Ti potrebbe interessare: Toyota e Lexus: le loro auto riceveranno aggiornamenti via etere. Ti potrebbe interessare: Il CEO di Toyota mette in guardia sui pericoli della guida autonoma. Ti potrebbe interessare: NIO sta lavorando a un marchio per sfidare Volkswagen e Toyota L’idea nasce dal camper della fine degli anni ’70 e dei primi anni ’80 che Toyota ha costruito in collaborazione con Chinook. (MotoriSuMotori)

Pur mantenendo l’obiettivo di produzione di 9 milioni di veicoli per l’anno in corso fino a marzo 2022, fiduciosa in un miglioramento delle condizioni nei prossimi mesi, il colosso giapponese ha tuttavia confermato il taglio a causa della chiusura di molti impianti nel sud est asiatico determinata dalla diffusione della pandemia ha annunciato in un comunicato la decisione di tagliare la produzione globale di autovetture di novembre del 15%, pari a circa 150 mila unità, a causa della carenza di componenti, in particolare semiconduttori. (Dire)

Lunedì 18 Ottobre 2021, 13:00. La produzione inizierà nel 2025 e inizialmente si concentrerà sulle batterie per veicoli elettrici ibridi, creando 1.750 nuovi posti di lavoro, ha affermato la società in una nota, pur non svelando la posizione del sito produttivo o la capacità produttiva. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr