L’arresto - ‘Ndrangheta, catturato in Spagna il boss Vittorio Raso: era latitante dal 2020

L’arresto - ‘Ndrangheta, catturato in Spagna il boss Vittorio Raso: era latitante dal 2020
LaC news24 INTERNO

Lo stesso giornale spiega che Raso è stato fermato nel corso di un controllo stradale di routine, mentre guidava con documenti falsi.

Arrestato una prima volta nel 2020, venne poi rilasciato su ordine di un giudice. Vittorio Raso, considerato un boss della 'Ndrangheta, è stato arrestato ieri sera dalla polizia locale nel municipio catalano di Castelldefels (Spagna): lo riporta il quotidiano El País. (LaC news24)

La notizia riportata su altri media

Lo stesso giornale spiega che Raso è stato fermato nel corso di un controllo stradale di routine, mentre guidava con documenti falsi. Vittorio Raso, considerato un boss della ‘Ndrangheta, è stato arrestato ieri sera dalla polizia locale nel municipio catalano di Castelldefels (Spagna): lo riporta il quotidiano El País. (Telemia)

Raso era stato arrestato una prima volta nell’ottobre del 2020 a Barcellona. Catturato in Spagna il boss Vittorio Raso, considerato un elemento di spicco ‘Ndrangheta. (Approdo Calabria)

Arrestato una prima volta in Spagna, nel 2020, venne poi rilasciato su ordine di un giudice, e da allora era latitante. Il tesoro, a cui gli investigatori della Squadra Mobile diretta da Luigi Mitola sono giunti dopo l'arresto per droga di due uomini, che ha portato al sequestro di un ingente quantitativo di droga, è collegato a Vittorio Raso, boss della 'Ndrangheta arrestato nell'autunno 2020 poi scarcerato e arrestato ieri. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Catturato in Spagna Vittorio Raso, il boss latitante era nella città dei calciatori del Barcellona

Raso, come spiega lo stesso giornale, è stato fermato nel corso di un controllo stradale di routine, mentre guidava con documenti falsi. Arrestato una prima volta in Spagna, nel 2020, venne poi rilasciato su ordine di un giudice, e da allora era latitante (ilmessaggero.it)

Raso era stato arrestato una prima volta nell’ottobre del 2020 a Barcellona: la polizia gli attribuiva reati di appartenenza ad organizzazione criminale, usura e traffico di stupefacenti, considerandolo un personaggio di spicco della ‘ndrangheta calabrese radicata a Torino. (Zoom24.it)

Termina una delle latitanze più grottesche di sempre, quella di Vittorio Raso, boss ed elemento di spicco della ‘ndrangheta radicata a Torino. Latitante da due anni, Raso abitava – sicuro di non essere rintracciato – nella piccola cittadina nei dintorni di Barcellona, famosa per i cinque km di litorale e spiagge vip, ma anche per essere residenza di numerosi calciatori del Barcellona. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr