Sicilia, pensava fosse tè ma era metadone: bimbo di 9 anni in coma

Sicilia, pensava fosse tè ma era metadone: bimbo di 9 anni in coma
LiveuniPA INTERNO

Secondo una prima ricostruzione della dinamica dei fatti, degli amici lo avrebbero convinto a bere la sostanza, spacciandola per del normalissimo tè.

Attualmente il bambino si trova al reparto di terapia intensiva, in compagnia dei genitori, originari di Pioppo, una frazione di Monreale.

Un bambino di 9 anni è in coma a Palermo, dopo aver ingerito del metadone, convinto dagli amici, pensando che fosse del tè. (LiveuniPA)

Su altre testate

L'ipotesi più plausibile alla base di quanto avvenuto a Pioppo è quella di uno scherzo folle. Il padre era stato denunciato per detenzione della dose ed era stato segnalato alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti (Giornale di Sicilia)

Sono stati allertati dai medici dell’Ospedale dei Bambini che dalle analisi del sangue hanno appurato che nel corpo del bimbo erano appunto presenti tracce di metadone Il piccolo, nelle scorse ore, è stato portato d’urgenza all’ospedale Di Cristina di Palermo dai sanitari del 118 ed ora si trova nel reparto di Terapia intensiva. (Virgilio Notizie)

Pubblicità. Un bimbo di 9 anni è stato trasportato dai sanitari del 118 in coma all’ospedale pediatrico Di Cristina di Palermo dopo aver ingerito metadone. Secondo una prima ricostruzione il bambino avrebbe bevuto da una bottiglietta, che gli sarebbe stata offerta come tè fresco, da alcuni ragazzini. (Risoluto.it)

Il metadone nel tè: un folle scherzo ai danni del bambino di Pioppo

Non è la prima volta che accade: ieri, un altro bambino è finito all'ospedale Di Cristina di Palermo dopo aver assunto del metadone. Risale a ieri l’ennesimo caso di questo tipo, che questa volta vede coinvolto un bambino di 9 anni, finito in coma dopo aver assunto inconsapevolmente del metadone. (alfemminile.com)

Un bambino di 9 anni è in coma dopo aver bevuto del metadone contenuto forse in una bottiglietta di tè offerto da altri ragazzini. I medici dell’ospedale, dopo che le prime analisi hanno mostrato la presenza nel sangue di tracce di metadone, hanno subito allertato i carabinieri del gruppo di Monreale (Zoom24.it)

«Pioppo è con te», il testo del lenzuolo che campeggiava allo stadio Conca d’Oro L’episodio è avvenuto in un centro piccolo in cui ci si conosce tutti e dove il senso di comunità è davvero forte. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr