Orari "spezzatino", l'ira di Petrucci: "Intervenga il governo"

Orari spezzatino, l'ira di Petrucci: Intervenga il governo
Milan News SPORT

Ho sempre combattuto, anche da presidente del Coni, la monocultura calcistica

Lo dice all'ANSA il presidente della federazione pallacanestro (Fpi), Gianni Petrucci, intervenendo sull'ipotesi dell'orario 'spezzatino' in serie A.

"Anche in questo bisognerebbe dare il potere al Coni il potere per la tutela di altri sport - prosegue Petrucci -.

È vero e ovvio che è il primo sport nazionale ma in questo momento il governo deve intervenire come nelle sue facoltà. (Milan News)

La notizia riportata su altri giornali

È stata convocata in via d’urgenza per giovedì 10 giugno, in videoconferenza, alle 9.30 in prima e alle 11.30 in seconda convocazione, l’assemblea della Lega Serie A. (Tutto Juve)

Quando ho iniziato a giocare c'erano solo le partite alle 15, si giocava tutti in contemporanea per la schedina. "Lo spezzatino non è un cambiamento epocale. (Tutto Juve)

Il manager piemontese ha ricevuto, nel corso del 2020, un compenso pari a 57mila dollari (45mila euro), cifra triplicata rispetto ai 19mila dollari (15mila euro) del 2019 Nel dettaglio, Telit ha registrato ricavi pari a 343,6 milioni di dollari, in calo del 10,2% rispetto al 2019. (Calcio e Finanza)

Dazn chiarisce: nessuna richiesta di calcio spezzatino, gli scenari

Le 4 di C saranno le tre seconde dei tre gironi più la vincente della Coppa Italia di C, dunque al momento Alessandria, Padova, Catanzaro e Sudtirol Si passerà dai 78 club dell'ultima stagione (con 29 di C e 9 di serie D) ai 44 del prossimo triennio. (Fcinternews.it)

Per i grandi amanti del nostro calcio è il paradiso: si potranno vedere tutte le partite, senza perdersi neanche un minuto Il campionato prima erano i 100 metri: tutte le partite alle tre, ascoltate per radio, magari soltanto i secondi tempi. (IlNapolista)

Non è da escludere che si possa trovare una soluzione intermedia, con 4 slot al sabato e alla domenica due gare in contemporanea alle 15 Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, la speranza di guadagnare di più dai diritti tv da parte dei club che ieri hanno costretto l'assemblea della Lega Calcio a cancellare la prima votazione che aveva dato l'ok al calcio spezzatino, non è del tutto fondata. (Tutto Napoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr