Covid, 200 mila docenti no vax e precari snobbano il vaccino: col green pass potrebbero cambiare idea - Notizie Scuola

Covid, 200 mila docenti no vax e precari snobbano il vaccino: col green pass potrebbero cambiare idea - Notizie Scuola
Tecnica della Scuola SALUTE

Compresi i circa 70 mila docenti e Ata cosiddetti Covid assunti per un’annualità con i fondi dell’ultima Legge di Bilancio.

Sia perché il governo potrebbe decidere di attuare l’obbligo vaccinale per il personale scolastico.

Forse tanti precari disoccupati. C’è poi un’ultima ipotesi, sulla quale il ministero potrebbe fare delle verifiche: quella che tra gli oltre 221 mila docenti e Ata della scuola vi siano diversi precari oggi rimasti disoccupati. (Tecnica della Scuola)

Su altri media

Un espediente per aggirare il problema del sovraffollamento delle aule, vero nervo scoperto per molti istituti.Anche se la mascherina rimane la barriera principale anche per i non vaccinati Vaccinare il più possibile. (Skuola.net)

Pubblicità. Queste le principali indicazioni del Comitato tecnico scientifico che in una bozza risponde ai quesiti posti dal ministero dell’Istruzione. Il Comitato tecnico scientifico spinge per la presenza, il prossimo anno, degli alunni a scuola : è «assolutamente necessaria», sostiene, non solo per la formazione degli studenti, ma anche come momento indispensabile nel loro percorso di sviluppo psicologico e di strutturazione della personalità, pena gravi danni in caso di mancanza. (La Sicilia)

A picco le prime dosi di vaccino: –73%. Il problema dei contagi tra i più giovani continua a preoccupare così come il drastico calo delle prime dosi di vaccino Secondo quanto si apprende tutti erano riusciti ad avere almeno la prima dose di vaccino anti-Covid prima della partenza. (Quotidiano online)

SCUOLA, CTS: DISTANZIAMENTO, MASCHERINE E VACCINI/ Ma va convinto il personale no vax

Ansa. "Il ministero è da tempo al lavoro per il rientro a settembre in presenza e in sicurezza - ha commentato il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi - è un obiettivo che il governo ha perseguito sin dal proprio insediamento. (Sky Tg24 )

Nel caso di sintomi di infezione acuta delle vie respiratorie del personale scolastico o degli studenti, si dovrà attivare la procedura di segnalazione e contact tracing da parte della ASL competente. (BlogSicilia.it)

Questo quanto emerso dal verbale del Cts in risposta ai quesiti posti dal Ministero dell’Istruzione. Dunque, il Cts ribadisce il sostegno alla promozione della vaccinazione nella scuola, non solo del personale scolastico, ma anche degli studenti. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr