Coronavirus, i metalmeccanici: stop alle fabbriche, vanno sanificate. Riders in rivolta

Il Mattino INTERNO

Scioperi nelle fabbriche al Nord dopo il nuovo Dpcm sul coronavirus che tuttavia non obbliga la chiusura di molte attività produttive.

È quanto chiedono i sindacati metalmeccanici in una nota congiunta, sottolineando: «I lavoratori sono giustamente spaventati».

Registriamo scioperi in quattro o cinque realtà» ha detto il segretario della Cgil di Brescia Francesco Bertoli.

Nelle provincie di Asti, Vercelli e Cuneo sono in corso fermate e scioperi nelle fabbriche con adesioni altissime, fa sapere la Fiom Cgil del Piemonte, che si riferisce a Mtm, Ikk, Dierre, Trivium. (Il Mattino)

Se ne è parlato anche su altri media

'Nelle fabbriche si stanno determinando confusione e panico anche perché si registrano i primi casi di contagio che, in alcuni casi, non vengono resi pubblici dalle aziende', dice la segretaria generale della Fiom Cgil Piemonte De Martino. (Italia Oggi)

Perché la tutela della salute dei lavoratori non può essere delegata alla buona volontà del datore di lavoro. 'Repubblica' segnala altri scioperi: gli operai di diverse fabbriche del bresciano avrebbero deciso di incrociare spontamente le braccia per l’assenza delle condizioni di sicurezza. (Today)

Dopo un serrato confronto tra lavoratori e azienda, l'azienda ha deciso di sospendere l'attività lavorativa nelle giornate di giovedì e venerdì per attività di sanificazione dello stabilimento". "Come possiamo mantenere la distanza di un metro quando abbiamo le macchine operatrici attaccate?". (La Repubblica)

In provincia di Brescia, è il segretario locale della Cgil a fare da megafono alle preoccupazioni e alle istanze degli operai, che hanno incrociato le braccia nel al grido di "non siamo carne da macello ". (ilGiornale.it)

Registriamo scioperi in quattro o cinque realtà» ha detto il segretario della Cgil di Brescia Francesco Bertoli. Scioperi nelle fabbriche al Nord dopo il nuovo Dpcm sul coronavirus che tuttavia non obbliga la chiusura di molte attività produttive. (Brescia Oggi)

Servizio di Augusto Cantelmi (TG2000)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr