L’AdBlue scarseggia e i camion si fermano. Cos’è e perché le scorte stanno finendo

La Gazzetta dello Sport ECONOMIA

Nato per tagliare fino all'90% delle emissioni di ossidi di azoto dei motori diesel Euro 6, l’AdBlue è una soluzione di urea e acqua che annovera il metano quale componente essenziale nel processo chimico di produzione.

E le ridotte scorte del gas naturale, insieme al prezzo che ha toccato livelli mai visti, ne stanno rallentando gli approvvigionamenti.

Un problema che rischia di paralizzare il trasporto su gomma, perché senza l’AdBlue i moderni motori diesel semplicemente si fermano e non si riavviano fino a quando non vengono riforniti

Ora scarseggia ed è passato da 230 euro la tonnellata a quasi 500. (La Gazzetta dello Sport)

Su altre fonti

ll costo dell’additivo è raddoppiato in un paio di settimane, passando da 230-250 euro la tonnellata a 300-500 euro, secondo il rivenditore. E forse è proprio questo boom che ha creato le condizioni perché si andasse incontro a un temutissimo blocco della logistica e degli approvvigionamenti. (OmniFurgone)

Questo additivo, che viene aggiunto nei carburanti dei tir Euro 5 ed Euro 6 (ma anche nelle auto diesel di ultima generazione) per ridurre le emissioni di ossido di azoto e nox, infatti, è diventato introvabile sul mercato. (La Repubblica)

È disponibile in commercio in due modalità: in tanica oppure sfuso presso le stazioni di servizio provviste di apposito erogatore. L’utilizzo di AdBlue è obbligatorio per tutti i veicoli con motore Diesel rispondenti alla normativa Euro 6 (dal 2016 in poi). (GenovaQuotidiana)

Un nuovo rincaro, che va ad aggravare la stangata sul diesel delle scorse settimane, che ora potrebbe mettere in seria difficoltà gli autorasporti Purtroppo è quanto sta accadendo proprio ora e il rischio è quello di fermare il trasporto su gomma, con 1,5 milioni di tir parcheggiati. (Fleet Magazine)

A causa dell’aumento del costo di produzione dell’additivo AdBlue, necessario al funzionamento dei motori Diesel più moderni, i veicoli e i tir Euro 5/6 rischiano di restare fermi. Di conseguenza, scrive il Corriere della Sera, un’azienda come la ferrarese Yara che è responsabile del 60% della produzione dell’AdBlue in Italia, ha annunciato uno stop di quattro/sei settimane. (Il Sussidiario.net)

ossia cookie generati e gestiti direttamente dal soggetto gestore del sito web sul quale l'utente sta navigando. cookie di prima parte (first-part cookie) ossia cookie generati e gestiti direttamente dal soggetto gestore del sito web sul quale l'utente sta navigando. (Informazioni Marittime)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr