Borse negative in attesa dei conti delle big tech Usa e della Federal Reserve

Yahoo Finanza ECONOMIA

Sebbene gli investitori in questo momento siano preoccupati, a lungo termine una concorrenza sana pone le basi per un florido slancio.

Sul territorio europeo pesano anche le preoccupazioni sulla variante Delta, la diffusione dei contagi e i timori di nuovi lockdown.

TRIMESTRALI USA E TESLA. Grande attesa per i dati del secondo trimestre delle big di Wall Street: Google, Apple e Microsoft li renderanno noti al termine delle contrattazioni. (Yahoo Finanza)

Su altre testate

"Vorremmo vedere numeri forti, sul lavoro", ha ammesso il Presidente. Nessun riferimento temporale quindi, né una indicazione sulla misura del "tapering", che resta solo una eventualità e non costituisce un impegno da parte della Fed (ilmessaggero.it)

Powell ha poi chiarito che anche rispetto all’aumento dei prezzi “abbiamo una strada da percorrere per raggiungere i nostri obiettivi”. Invariato anche il programma di acquisto titoli per supportare l’economia. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Per quanto riguarda ulteriori acquisti di titoli, Powell ha confermato che la banca centrale informerà in anticipo tutti i partecipanti al mercato delle ulteriori fasi. Allo stesso tempo, la banca centrale ha cercato di dissipare i timori di un’elevata inflazione. (FUTURA MEMORIA)

"Vorremmo vedere numeri forti, sul lavoro", ha ammesso il Presidente.Quanto, il numero uno della Fed ha ribadito che, malgrado sia salita anche oltre il 5%", poiché l'aumento è "legato a una manciata di settori" e non appare generalizzato. (Teleborsa)

(LaPresse/AP) – Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti scendono a quota 400.000, un altro segno di forza per l’economia (LaPresse)

A spiegarlo, dopo la riunione del Fomc, la stessa banca centrale, con il presidente Jerome Powell che ha indicato come un rialzo dei tassi “non sia ancora nei radar”. Anche se economia e mercato del lavoro migliorano, con il pil degli Usa che “nel 2021 va verso l’aumento maggiore da diversi decenni” e l’occupazione è migliorata, al tempo stesso “c’è ancora molta strada da fare”. (EOS Sistemi avanzati scrl)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr