Segreteria Sanità e RETE: arrivo a San Marino del vaccino Sputnik V

Segreteria Sanità e RETE: arrivo a San Marino del vaccino Sputnik V
San Marino Rtv INTERNO

Già usato con successo in ventuno paesi del mondo – tra cui Argentina, Emirati Arabi e Ungheria – il vaccino si è distinto per l’assenza di effetti collaterali gravi o di media gravità su milioni di dosi inoculate.

La Segreteria Sanità e il Movimento RETE annunciano l’arrivo nella Repubblica di San Marino del vaccino Sputnik V, con cui fronteggiare l’infezione da SARS-Cov-2 e guardare con fiducia al ritorno ad una normale esistenza per l’intera popolazione. (San Marino Rtv)

Ne parlano anche altri giornali

Le prime dosi del vaccino contro il coronavirus russo, Sputnik V, sono arrivate a San Marino. Prime dosi di Sputnik V arrivano a San Marino Foto : Andrea Costa / Iss di San Marino. (Sputnik Italia)

Ad attenderlo al confine le pattuglie della Gendarmeria che hanno dato il cambio ai colleghi italiani e i vertici Iss. Scortato dalle auto delle forze dell'ordine si è quindi diretto all'ospedale di Stato per essere stoccato negli appositi frigoriferi del Centro farmaceutico. (San Marino Rtv)

Il piano vaccinale sammarinese - confermano dall'Iss - è pronto da tempo, giovedì è prevista una prima comunicazione ufficiale delle autorità sanitarie che verosimilmente confermeranno l'avvio delle operazioni ad iniziare dal personale sanitario. (La Tribuna di Treviso)

Arrivate a San Marino le prima dosi del vaccino russo Sputnik

I ritardi nelle forniture di Pfizer, Modena e AstraZeneca rendono più concreta la possibilità di usare il vaccino russo Sputnik V nel Vecchio continente. Il numero di Paesi che registrano Sputnik V aumenta ogni giorno – oltre 50 hanno ordinato le dosi e 31 lo hanno autorizzato finora. (Sputnik Italia)

"I Paesi dell'America Meridionale continuano a dimostrare un forte interesse per Sputnik V e oggi annunciamo la registrazione del vaccino in Guyana. Complessivamente è ora approvato in 33 Paesi, fornendo un importante contributo alla lotta globale contro la pandemia", ha dichiarato Kirill Dmitriev, direttore del fondo sovrano russo. (Sputnik Italia)

Non è privo di fondamento continuare ad affermare che vediamo la luce in fondo al tunnel”. Roma, 24 feb. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr