Peste suina in Italia, la Regione detta le regole. Cavaliere: massima allerta ma niente psicosi

isnews INTERNO

Ad essere risultati infetti sono stati dunque esclusivamente cinghiali, con nessun caso di contaminazione accertato tra i maiali.

Peste suina, situazione di massima attenzione ma non di allarme in Molise, dopo i casi riscontrati su cinghiali in Piemonte e Liguria, come anche in Germania, Belgio e Paesi dell'Est Europa.

L’attenzione resta però massima, mentre gli esperti si sono affrettati a precisare che l’infezione non può fare il temuto salto di specie. (isnews)

Ne parlano anche altri media

ortunatamente la peste suina africana non è trasmissibile all’uomo, ma è pericolosa per gli animali e per l’economia. In caso di epidemia, gli animali colpiti dalla peste suina, infatti, vanno abbattuti perché anche quelli che riescono a superarla poi restano portatori del virus per circa un anno. (Valledaostaglocal.it)

Sono 114 i comuni interessati dal focolaio: 78 in Piemonte 36 in Liguria I punti colorati indicano il luogo di rinvenimento dell’animale e il risultato dell’analisi (i punti in rosso indicano i capi in cui è stata confermata la malattia, quelli in blu i capi risultati negativi all’analisi, e quelli in giallo i capi per i quali le analisi sono ancora in corso). (Radiogold)

Sempre a settembre, ad Arezzo, avviata un’esercitazione insieme alle Atc per simulare sul campo la ricerca di carcasse di cinghiali. In Toscana non è emerso alcun caso, ma il fatto che la Psa sia arrivata in Liguria e la quantità di cinghiali nei nostri boschi creano preoccupazione (LA NAZIONE)

La mappa delle due regioni, suddivisa in Comprensori alpini (CA) e in Ambiti Territoriali di Caccia (ATC), mostra i risultati della campagna di raccolta e analisi sulle carcasse di cinghiali rivenuti morti. (VareseNoi.it)

Ai tre casi di Peste suina africana, accertati su carcasse di cinghiali nello scorso weekend dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (Izsplv) e confermati dal Centro di Referenza Nazionale per le pesti suine (Cerep), se ne sono aggiunti altri cinque. (Genova24.it)

Quindi i cacciatori, che ripopolano nonostante le leggi, foraggiano nonostante le leggi, (art Per i cacciatori i cinghiali devono essere dappertutto e tanti, sempre di più, mai portarli all’estinzione altrimenti il divertimento finirebbe. (Sardegna Reporter)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr