Agguato a Montichiari, uomo fermato sarebbe mandante: a sparare un 13enne

Agguato a Montichiari, uomo fermato sarebbe mandante: a sparare un 13enne
Yahoo Notizie INTERNO

Per trattare la sua malattia, Luca assume dei farmaci biologici immunosoppressori, che lo rendono ancora più esposto a un eventuale contagio.

I ragazzi fragili “hanno diritto a stare a casa, a studiare in dad, ma questa non è una soluzione

“Non è un problema di forniture, ma burocratico”, spiega all'AGI sua madre, la signora Grazia, che si dice “disperata”.

Il morbo di Crohn è una malattia autoimmune che causa problemi di grado diverso soprattutto all'intestino. (Yahoo Notizie)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Dopo aver litigato con la vittima per una ragazza, il 27enne avrebbe incaricato il ragazzino di andare a colpirlo. CRONACA Bambino armato canta canzone neomelodica e spara (ilmessaggero.it)

La vittima è stata ricoverata in condizioni serie, ma non in pericolo di vita È quanto hanno accertato i carabinieri secondo i quali ad armare il minore è stato un 27enne suo parente sottoposto a fermo e ora in carcere con l'accusa di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. (Ticinonline)

La vittima è tuttora ricoverata in prognosi riservata, ma non è in pericolo d - (PRIMAPRESS) (PRIMAPRESS) - BRESCIA - Avrebbe dato la pistola a un dodicenne suo parente per sparare al rivale in amore. (PrimaPress)

Incaricato da un parente, a 12 anni spara e ferisce uomo

Ma a finire in manette per tentato omicidio, nelle ultime ore, è stato lo zio, fermato dai carabinieri su disposizione della procura come presunto mandante dell’agguato. «Vai e sparagli», gli avrebbe detto, contando sull’impunità del minorenne, che non è giudicabile per legge (Corriere della Sera)

È quanto hanno accertato i Carabinieri secondo i quali ad armare il minore è stato un 27enne suo parente sottoposto a fermo e ora in carcere con l’accusa di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina (Corriere del Ticino)

E' quanto hanno accertato i Carabinieri secondo i quali ad armare il minore è stato un 27enne suo parente sottoposto a fermo e ora in carcere con l'accusa di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. (La Nuova Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr