Un trucco che pochi utilizzano per risparmiare sull’assicurazione auto

Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Il nostro punto di partenza. L’assicurazione, che copre la nostra auto, invia il preventivo di rinnovo, normalmente, un mese prima della scadenza, unitamente all’attestato di rischio.

Applicando un trucco che pochi utilizzano per risparmiare sull’assicurazione auto abbiamo ottenuto un risparmio che può andare dal 10 al 25% del preventivo iniziale

Tali variabili sono oggettive e non modificabili, per il resto proviamo ad applicare un trucco. (Proiezioni di Borsa)

Se ne è parlato anche su altri media

A fine 2019, il premio medio dell’assicurazione auto risultava 91 euro più alto della media dei quattro paesi presi in esame. Per fare il confronto, sono stati presi in considerazione i premi medi Rc Auto, al netto del carico fiscale e parafiscale, pagati dagli assicurati in cinque principali Paesi dell’Unione europea (Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito). (Yahoo Finanza)

Si comprenderà solo ora la delicatezza della questione e l’importanza di stabilire dove copre l’assicurazione. La Cassazione ha poi spiegato che l’assicurazione copre nei cortili condominiali, quelli dove chiunque può accedere e che non sono interdetti al traffico. (La Legge per Tutti)

Vista la semplicità e la rapidità di azione, il metodo potrebbe rivelarsi davvero efficiente per consentire ai consumatori di risparmiare sulle assicurazioni auto senza venire meno agli obblighi di legge A pesare sul prezzo, secondo Ivass, è il costo medio dei sinistri, che in Italia è superiore di 88 euro rispetto alla media registrata nelle altre nazioni prese in esame. (ilGiornale.it)

4' di lettura. A un anno e mezzo dalla sua entrata in vigore la riforma dell'RcAuto familiare si è rivelata un flop. Questo vuol dire che al netto dell'effetto dei 5 anni sui giovani, per gli altri componenti della famiglia il meccanismo ha funzionato (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr