Virus poco contagioso? «C’è ed è molto pericoloso. Non è diverso da quello in Brasile»

Virus poco contagioso? «C’è ed è molto pericoloso. Non è diverso da quello in Brasile»
Corriere della Sera Corriere della Sera (Esteri)

Altri personaggi del mondo universitario italiano si starebbero riunendo attorno al nucleo dei «sette».

Insiste sulla teoria del virus rabbonito invece il cartello dei dieci tra virologi epidemiologi e anestesisti.

Se ne è parlato anche su altre testate

Sei medici, tra cui Massimo Galli, direttore della terza divisione di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, sono firmatari di un documento di risposta al "manifesto", pubblicato il 20 giugno scorso, del primario del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo. (Liberoquotidiano.it)

Coronavirus meno contagioso? Gli autori del manifesto, criticato anche Crisanti, insistono, convinti sulla base dei dati ospedalieri che il coronavirus abbia una carica virale più debole e meno contagiosa. (Virgilio Notizie)

Una concentrazione di contagi che dimostra quanto “il virus circoli ancora nel paese e la capacità che ha di poter causare danni simili a quelli provocati nella prima fase dell’epidemia“. Secondo il gruppo di medici esiste un aumento del numero delle persone che hanno in questa fase contratto debolmente il virus e che quindi non sarebbero capaci di trasmettere il Covid. (Inews24)

Gli infettivologi osservano inoltre che il virus responsabile del focolaio in Vestfalia (con oltre 1500 casi accertati e 7000 contatti) e che sta mettendo in ginocchio il Brasile sia lo stesso che continua a diffondersi in Italia (L'HuffPost)

Ma non è vero, il virus c’è ancora ed è ancora in giro, è necessaria una campagna sociale di comunicazione perché la gente non permetta all’epidemia di riaccendersi”. L’Oms avverte che i contagi in Europa stanno aumentando e che bisogna prepararsi alla seconda ondata. (Il Sussidiario.net)

I medici rispondono ai loro colleghi che hanno firmato un altro documento in cui parlano invece di emergenza superata. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr