"Variante brasiliana dopo il vaccino, nessun allarme"

Variante brasiliana dopo il vaccino, nessun allarme
Più informazioni:
Livesicilia.it SALUTE

Ieri, in particolare, la provincia di Palermo ha fatto segnare un boom di somministrazioni (10.631, pari al 31 per cento di tutte quelle effettuare nell’Isola)

“E’ molto utile – dice il professore – l’esame sierologico anche venti giorni dopo la seconda dose per andare a vedere quanti anticorpi si sono formati.

Come abbiamo raccontato, un uomo di 83 anni è ricoverato, a Palermo, contagiato dalla variante brasiliana del virus, nonostante la seconda dose di Pfizer (Livesicilia.it)

Su altre fonti

Il vaccino potrebbe essere disponibile per queste fasce d’età da giugno se l’approvazione dell’agenzia europea dovesse arrivare in tempi rapidi. Potrebbe essere disponibile per giugno il vaccino anti-Covid per i 12-15enni per il quale la Pfizer ha inoltrato le relativa autorizzazione all’EMA. (Ck12 Giornale)

Mancano le dosi di vaccino (Pfizer, nello specifico) e l'Ausl deve rimandare quasi tremila somministrazioni, rivedendo buona parte della programmazione vaccinale di maggio. Il primo «assaggio» dei disguidi si è avuto ieri mattina al centro vaccinale di Moletolo, dove varie persone sono state stoppate e rimandate indietro. (Gazzetta di Parma)

Moderna e Pfizer/BioNTech: vaccini ai giovanissimi, sperimentazioni in corso. Moderna e Pfizer/BioNTech stanno sperimentando l'efficacia dei vaccini sviluppati con Rna messaggero sulle fasce d'età più basse: ci sono già i primi dati sui vaccini ai giovanissimi "Ci stiamo pensando, come si faceva una volta negli anni ’70". (Today.it)

Pfizer, una donna muore dopo la prima dose

E' quanto si apprende dalla struttura commissariale per l'emergenza. Tra ieri e oggi sono stati già distribuiti in generale altri 2,5 milioni circa di vaccini (oltre 2 mnl di Vaxzevria, 270mila di Moderna, 160 di Janssen). (Rai News)

La somministrazione ha riguardato 11.386.162 donne e 8.562.905 uomini. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate la Lombardia con 3.375.410 (l'88,2 per cento delle dosi ricevute), il Lazio con 1.915.472 (l'86,5 per cento) e la Campania 1.714.615 (l'88,6 per cento). (leggo.it)

A San Marco Evangelista, nel comune di Marcianise, una donna anziana è infatti deceduta dopo l’assunzione della prima dose del vaccino prodotto dalla multinazionale americana e tedesca. La sanità locale ha dichiarato di essere stata costretta all’inattività dalla scarsità di mezzi disponibili e non per una sottovalutazione del caso. (CheNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr