Djokovic è indifendibile, ma lo è anche il no dell’Australia al suo visto

Djokovic è indifendibile, ma lo è anche il no dell’Australia al suo visto
Più informazioni:
Tempi.it SPORT

Difficile sostenere che siano stati tutti infettati da Djokovic, che non rappresenterebbe quindi un pericolo reale, semmai un capro espiatorio perfetto.

Semmai la “battaglia” di Djokovic è stata sulla privacy, sul fatto che le informazioni mediche di una persona dovrebbero essere private.

Il potere esecutivo australiano, però, ha fatto saltare il banco, smentito il potere giudiziario e deciso che Djokovic costituisce un pericolo per la salute degli australiani. (Tempi.it)

Ne parlano anche altre testate

L'Australia ha deciso: Novak Djokovic va espulso. E, per Djokovic, si prospetta un ulteriore problema: quando l'Australia cancella un visto, la persona non può rientrarvi per i successivi tre anni (La Repubblica)

Ricordiamo che il giudizio definitivo sul suo caso avverrà domani, con gli Australian Open alle porte Un piccolo gruppo di manifestanti pro-rifugiati era accampato fuori dai cancelli dell’hotel con striscioni che chiedevano il rilascio dei richiedenti asilo trattenuti presso la struttura. (LiveTennis.it)

Che è stato arrestato sabato, dopo essere stato ascoltato dai funzionari dell’Australian Department of Home Affairs, l’ufficio immigrazione. Sabato mattina a Melbourne si è tenuta un’udienza procedurale sul caso del visto di Djokovic (Secolo d'Italia)

Dal 2022 Netflix produrrà una docuserie sul tennis professionistico

[Il pubblico australiano] promuovere un simile disprezzo per i requisiti precauzionali dopo aver ricevuto un test COVID-19 positivo in Australia. Australian Open Berrettini, Sinner, Sonego, Giorgi & Co: il borsino degli italiani 14 ORE FA. (Eurosport.it)

La decisione del ministro dell’Immigrazione Hawke “per motivi di salute, nell’interesse pubblico”. Se Djokovic non impugnerà la decisione in tribunale, sarà immediatamente espulso dal Paese. (La Gazzetta dello Sport)

Dopo il break subito nel primo game il tennista croato ha avuto la chance di riprendersi il break nel quarto game. Sarà la finale delle sorprese al torneo ATP250 di Adelaide 2, ultimo torneo dello swing australiano prima dell’Australian Open. (Ubi Tennis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr