Leader no vax Veneto in terapia sub-intensiva per Covid: contagiato forse a Medjiugorje

Leader no vax Veneto in terapia sub-intensiva per Covid: contagiato forse a Medjiugorje
L'HuffPost INTERNO

Il contagio del 56enne, riferiscono i giornali locali, sarebbe avvenuto durante un pellegrinaggio a inizio novembre a Medjiugorje, a inizio novembre.

Alle ultime comunali la sua sigla aveva ottenuto il 2,78%

Il leader no vax veneto Lorenzo Damiano, membro del movimento ‘Norimberga 2’ con cui si era candidato alle ultime elezioni per il sindaco di Conegliano, in provincia di Treviso, ha contratto il Covid ed è ricoverato in terapia sub intensiva all’ospedale di Vittorio Veneto (L'HuffPost)

Ne parlano anche altri giornali

Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una “Norimberga 2” contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la “dittatura sanitaria”, no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (Live Sicilia)

– Il contagio da Covid e il conseguente ricovero ospedaliero dell’ex candidato sindaco Lorenzo Damiano, noto anche per la sua posizione avversa ai vaccini e non solo, ha destato notevole interesse. Ora, allo scopo di placare eventuali speculazioni sull’accaduto intervengono i “Pescatori di Pace”, gruppo di cui Damiano è presidente. (Oggi Treviso)

Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una "Norimberga 2" contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la "dittatura sanitaria", no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (Tuttosport)

Conegliano, ex candidato sindaco No vax ricoverato in terapia sub-intensiva con il Covid

Ora ha contratto il Covid ed è ricoverato in terapia sub intensiva all’ospedale di Vittorio Veneto. Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una “Norimberga 2” contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la “dittatura sanitaria”, no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari (Blitz quotidiano)

Da qualche giorno, a causa del Covid-19, si trova ricoverato nel reparto di medicina dell'ospedale di Vittorio Veneto, in area sub-intensiva e sottoposto a terapia con ossigeno. Parliamo di Lorenzo Damiano, 56 anni, uno dei leader dei no vax trevigiani e che proprio nelle recenti elezioni comunali di Conegliano aveva presentato una lista sostenendo che la pandemia di coronavirus fosse una congiura e che sarebbe necessario un nuovo processo di Norimberga (da qui il nome della lista, Norimberga2 che ha ottenuto il 2,78% dei voti) per portare alla sbarra i veri responsabili. (TrevisoToday)

Lorenzo Damiano. «C’è un progetto diabolico - aveva detto Lorenzo Damiano - che parte dal coronavirus per arrivare alla distruzione completa delle società, dell’economia, della politica, delle individualità, della moralità e soprattutto della fede cristiana». (il mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr