L'Inps: "A Brescia morti oltre +200%"

L'Inps: A Brescia morti oltre +200%
Brescia Oggi Brescia Oggi (Interno)

I decessi tra marzo e aprile al Nord sono aumentati dell’84% rispetto alla media degli anni precedenti a fronte di un aumento del 11% al Centro e del 5% al Sud.

Il dato è contenuto in uno studio dell’Inps sulla mortalità da Covid 19 che sottolinea come nell’intero Paese in media ci sia stato un aumento dei decessi nei due mesi rispetto alla baseline considerata del 43%.

Ne parlano anche altri giornali

Se il campionato di Serie A 2020/2021 comincerà il 1° settembre, quando finirà il calciomercato? Beccaria è il presidente... (Torino Granata)

52.452 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Tra gli attualmente positivi, 676 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 40 pazienti rispetto a ieri. (Versiliatoday.it)

Il numero totale di attualmente positivi è di 62mila 752, con una decrescita di 2377 assistiti rispetto a ieri. Coronavirus – La situazione del contagio in Italia al 20 maggio. (Tuscia Web)

La considerazione fatta è semplice: "Il numero di decessi è piuttosto stabile nel tempo. I dati parlano chiaro: le province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza presentano tutte una percentuale di decessi superiore al 200% e quasi tutto il nord-ovest dell’Italia ha avuto, sino a questo momento, un incremento dei decessi superiore al 50%. (Fantacalcio ®)

Anche i quasi 19mila decessi - sui 46.909 in più registrati in Italia tra il 1° marzo e il 30 aprile scorsi - che non sono stati dichiarati ufficialmente come "Covid" sarebbero, seppure 'con le dovute cautele' da attribuire in gran parte alla pandemia. (QUOTIDIANO.NET)

9.624 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 367 pazienti rispetto a ieri. 52.452 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. (Fcinternews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti