Monza, Hamilton approva la penalità a Verstappen: “Precedente importante per sicurezza”

Monza, Hamilton approva la penalità a Verstappen: “Precedente importante per sicurezza”
LaPresse SPORT

Nell’era del duello tra Hamilton e Verstappen capita anche questo

Non era side by side con Hamilton, è stata una forzatura da parte di Verstappen.

“Ieri c’è stato un chiaro esempio di quanto sia stata importante la sua introduzione – ha proseguito – Poteva davvero finire male.

“Max è stato molto aggressivo, non era in una posizione in cui poter superare, era troppo arretrato nei confronti di Hamilton al momento del contatto – ha raccontato a LaPresse – C’è stato un sorpasso molto forzato, molto azzardato. (LaPresse)

Su altre testate

Non arriverà mai dall’altra parte della carreggiata, travolto dalla Red Bull che sembra quasi risucchiarlo nel nulla. Il rombo del motore è adrenalina pura, al volante della Red Bull è lanciato ad alta velocità lungo la Variante Ascari, nemmeno immagina cosa sta per accadere. (Sport Fanpage)

In definitiva, quando la fai franca con cose del genere, allora continuerai a farle“. Lewis Hamilton, uscito fortunatamente incolume da una dinamica decisamente pericolosa, che ha visto l’Halo essere un vero angelo custode che ha vegliato sulla sua testa, ha voluto commentare la penalità inflitta a Max Verstappen: “Sono orgoglioso dei Commissari. (FormulaPassion.it)

Se si riflette però si capisce che anche in Red Bull sapevano che la colpa era di Max. Il direttore tecnico della Mercedes, infatti, ha affermato di aver trovato piuttosto strano che la Red Bull non abbia incolpato immediatamente Hamilton per l’incidente avvenuto. (F1inGenerale)

Gp d'Italia a Monza, doppietta McLaren, fuori Hamilton e Verstappen per incidente

Max Verstappen non ha avuto collisioni soltanto con Lewis Hamilton nel corso del Gran Premio d’Italia a Monza. In precedenza Verstappen aveva registrato un’altra collisione dopo la curva del Serraglio verso la Variante Ascari quando uno scoiattolo attraversando la pista è stato investito dal pilota olandese. (FormulaPassion.it)

E la prova condanna la Ferrari, che ormai da due anni non vince in Formula 1. E da quel momento in Formula 1 hanno vinto sei scuderie diverse, ma non la Ferrari (Mercedes, Red Bull, Alpha Tauri, McLaren, Alpine, Racing Point che oggi è Aston Martin). (Sport Fanpage)

Nessuno, infatti, si immaginava ad inizio campionato una vittoria McLaren, figurarsi una doppietta con Daniel Ricciardo davanti al compagno Lando Norris. In più può contare sui due punti aggiuntivi per la seconda posizione nella gara del sabato. (TGNEWS24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr