Trasporto aereo, sciopero per tutta la giornata di venerdì 24 settembre

Centropagina ECONOMIA

Per l’occasione, si terrà un presidio dalle ore 10,30 alle 12 davanti all'Ancona International Airport. ANCONA – Sciopero del trasporto aereo, venerdì 24 settembre, per tutta la giornata.

Serve, inoltre, il rifinanziamento del Fondo di solidarietà del trasporto aereo (Fsta) e l’avvio di un confronto immediato con il Governo»

Nelle Marche, la protesta ha una valenza in più: Aerdorica procederà al licenziamento di 10 lavoratori. (Centropagina)

Ne parlano anche altre fonti

Attendiamo da tempo di essere convocati dal ministro Orlando, silente, per confrontarci immediatamente sul tema degli ammortizzatori sociali visto che 10.000 famiglie rischiano di ritrovarsi in pochi giorni senza lavoro, senza reddito e senza speranza" Lo sciopero avrà una durata di 24 ore e si svolgerà in tutta la nazione. (MilanoToday.it)

"Il trasporto aereo ha subito e subirà ancora per molti mesi delle gravissime ripercussioni generate dalla pandemia da coronavirus, insieme al turismo è senza dubbio uno dei settori produttivi più colpiti del Paese. (TorinoToday)

“Una vendita che è saltata, per il momento, ma Toscana Aeroporti ha confermato la sua intenzione di procedere, non appena troverà un acquirente, con la cessione del ramo handling La protesta – spiega Franco Fratini, segretario della Fit Cisl Toscana – è stata proclamata per le gravi difficoltà che attraversa il settore aereo. (LA NAZIONE)

Veneto, 23 settembre 2021 - Presidio sindacale domani presso l'aeroporto Marco Polo di Venezia, in occasione dello sciopero nazionale di tutto il trasporto aereo indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltraasporti, Ugl trasporto aereo. (il Resto del Carlino)

La Regione indice due band per complessivi 83 milioni per assicurare la continuità territoriale tra l’isola e il continente a prezzi calmierati | Read More | Il Sole 24 ORE – Economia L'articolo (HelpMeTech)

Alla base dello sciopero - spiegano le organizzazioni sindacali - la vertenza Alitalia Ita, sulla quale ci aspettiamo una convocazione urgente dai ministeri competenti, l’opposizione netta ai licenziamenti nel settore, la richiesta di una sede di confronto interministeriale permanente e l’istituzione di una cabina di regia". (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr