Tesla vale 1000 miliardi di dollari: il balzo dopo il maxi ordine di Hertz

Corriere della Sera ECONOMIA

Un affare che potrebbe valere ben 4,2 miliardi di dollari, stando a quanto riportato da Bloomberg.

Rimanendo strettamente al parco auto, l’ordine a Tesla rappresenta il primo passo per arrivare a una quasi totale elettrificazione della propria flotta di oltre mezzo milione di veicoli

di Enrico Forzinetti. La società di autonoleggio vuole rinnovare la propria flotta con 100 mila Model 3: una commessa da 4,2 miliardi di dollari che rappresenta l’ordine più importante mai avvenuto nel settore dell’auto elettrica. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri giornali

La Live Camera è crittografata end-to-end e Tesla non può accedervi. In questo modo, gli utenti potranno verificare da remoto se effettivamente c'è un reale pericolo per la loro vettura. (HDmotori)

2 ' di lettura. Giovedì l’SPDR S&P 500 ETF Trust (NYSE:SPY) ha avuto un rialzo dello 0,7%, ma ciò non dovrebbe sorprendere gli investitori che prestano molta attenzione al calendario. (Benzinga Italia)

L’update in questione, inoltre, metterà a disposizione anche altre funzionalità molto importanti: tra queste vale la pena menzionare la miglior connessione tra il computer della Model Y e le sue batterie per un funzionamento più efficiente, il miglioramento delle prestazioni delle battery pack durante la stagione fredda, la modalità “autolavaggio” quando si appresta a pulire la vettura, l’oscuramento automatico degli specchietti retrovisori, la registrazione automatica di video da parte della telecamera frontale (per esempio in caso di incidente), la visualizzazione dell’autonomia residua sullo schermo dell’infotainment e, per i più piccoli, il videogame Sky Force Reloaded di Infinite Dreams Una volta acquistato, l’upgrade sarà disponibile sfruttando gli aggiornamenti over-the-air proposti da Tesla attraverso la connessioni Wi-Fi o LTE e andrà a modificare il nome della mappatura della modalità accelerazione, che quindi cambierà da “Standard” a “Sport”. (Info Motori)

Le 100.000 Tesla Model 3 di Hertz saranno disponibili inizialmente negli aeroporti in cui Hertz opera, per poi arrivare entro la fine del 2022 in tutti i punti vendita di Stati Uniti ed Europa. Tesla Model 3 secondo Hertz. (Quotidiano Motori)

Nella graduatoria guidata da Volkswagen con 207mila auto immatricolate (-29,7% rispetto a settembre 2020), Tesla raggiunge il nono posto con 34mila auto Dietro la Model 3, infatti, ci sono la Renault Clio, con 18.263 immatricolazioni, e la Dacia Sandero, con 17.507 vetture consegnate. (Yahoo Finanza)

Inoltre, per Hertz, è solo il primo passo verso la rivoluzione della flotta aziendale. Tuttavia, non vediamo un entrata conveniente per gli investitori Tesla ora, abbiamo individuato un trade valido per le azioni Hertz, che hanno registrato un balzo dopo la notizia e hanno chiuso in salita del 9,40%. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr