Attacco hacker su scala mondiale! Down tantissimi siti e app legati a informazioni e media

Attacco hacker su scala mondiale! Down tantissimi siti e app legati a informazioni e media
Gametimers ECONOMIA

I principali portali legati ai informazioni, servizio pubblico e media sono andati down a causa degli attacchi informatici.

In tutti i casi il problema era pressoché lo stesso, impossibile accedere al sito con errori di vario tipo che cambiavano da portale a portale.

A farne le spese siti internazionali di tutto rispetto a partire dal New York Times, il Financial Times, lo Spectator e il Guardian, ma anche siti media come CNN Spectator. (Gametimers)

Su altre fonti

Giornali computer. Cosa è successo. Il problema sarebbe legato ad un problema al Content Delivery Network, lo strumento che consente di distribuire i contenuti Down globale: intorno a mezzogiorno decine di siti di giornali (ma non solo) hanno improvvisamente smesso di funzionare. (News Mondo)

Altri siti come Vimeo (NASDAQ: ), Reddit, Twitch, Kickstarter, Amazon (NASDAQ: ) e il sito del governo britannico hanno subito la stessa sorte. Guardian, Financial Times, New York Times e altri siti di informazione globali sono andati in crash, l’ipotesi è quella di un attacco hacker che ha paralizzato il servizio cloud americano Fastly. (Investing.com)

Altri siti come Vimeo, Reddit, Twitch, Kickstarter, Amazon e il sito del governo britannico hanno subito la stessa sorte…. Continua la lettura. Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com Il sospetto è che all’origine del disservizio ci sia un attacco hacker, anche se al momento non sono comparse rivendicazioni sul web. (Benzinga Italia)

Down su larga scala: giù i siti di New York Times, Guardian, Governo britannico, Cnn e altri

Tra le “vittime” anche PayPal, oltre ad Amazon, Guardian, New York Times, Cnn, Reddit e Twitch, giusto per citarne qualcuna. Fastly comunque ha dichiarato di essere a lavoro per risolvere il problema, mentre Amazon Web Service non ha fornito alcuna comunicazione. (Il Sussidiario.net)

“Stiamo continuando ad indagare la questione”, si legge ancora sul sito del provider, che peraltro non ha mai smesso di funzionare. Potrebbe essere stato un crash tecnico del provider Fastly, e non necessariamente un attacco hacker, ad aver provocato oggi il blocco di numerosi siti internet internazionali, inclusi – fra gli altri – quelli di diversi media e del governo britannico. (ErreEmme News)

Un contemporaneo down su larga scala – causato con ogni probabilità dal “crollo” di una CDN (content delivery network) – ha riguardato molti siti governativi – tra i quali quello del governo britannico – siti di giornali come New York Times, Financial Times, Spectator, Le Monde e Guardian e di network televisivi come la Cnn e altri come Amazon, Reddit, Twitch, Spotify. (Corriere Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr