Variante indiana a Perugia, 5 casi individuati grazie a monitoraggio

Variante indiana a Perugia, 5 casi individuati grazie a monitoraggio
Umbria Journal il sito degli umbri SALUTE

In questo caso il sequenziamento è previsto di prassi e al 2 giugno il tampone di controllo ha già dato esito negativo.

Dei 5 campioni, 1 di questi proveniva da un signore di 93 anni che già vaccinato si è positivizzato il 20 di maggio con lievissimi sintomi.

Anche in questi 4 casi sono stati riscontrati sintomi lievi e al momento continua il monitoraggio

Per gli altri 4 campioni la scelta è stata casuale come prevede il protocollo per il sequenziamento. (Umbria Journal il sito degli umbri)

Ne parlano anche altre testate

Anche quella indiana, infatti, ha fatto il suo ingresso nella regione con cinque casi certificati non collegati tra loro come riferito dall’assessorato regionale alla Salute. A questi si aggiungono altri circa 200mila assistiti prenotati. (ilmessaggero.it)

Secondo il sito della regione aggiornato al 9 giugno, nell'ultimo giorno sono stati registrati 21 nuovi positivi, 66 guariti e un nuovo morto. Perugia, 9 giugno 2021 - Ancora due ricoverati Covid in meno negli ospedali dell'Umbria, ora 47, cinque dei quali, dato stabile, nelle terapie intensive. (LA NAZIONE)

CASI DI POSITIVITÀ TOTALI. ATTUALMENTE POSITIVI. GUARITI. DECEDUTI. ISOLAMENTI CONTUMACIALI. RICOVERATI. 'COVID HOSPITAL', TERAPIA INTENSIVA. Continua a leggere > > > Questo perché aumenta il numero dei guariti che diventano 54.032 (+66), mentre salgono a 1.406 (+1) i decessi complessivi conteggiati dall'inizio della pandemia. (PerugiaToday)

Umbria, immunità di gregge il 12 settembre. Intanto si cominciano a vaccinare i maturandi

Sono 21 (quindi 11 in meno rispetto ai 32 di ieri) i nuovi casi di coronavirus registrati oggi (mercoledì 9 giugno 2021) in Umbria, dove diventano così 56.589 le persone risultate contagiate dal Covid-19 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. (PerugiaToday)

A seguito dell’attività di sequenziamento che il Laboratorio regionale di microbiologia di Perugia svolge di routine al Centro zooprofilattico di Teramo, sono stati individuati infatti cinque campioni di variante che in codice è la "B. (LA NAZIONE)

La stima è quella elaborata dal Corriere della Sera incrociando il numero di cittadini già coperti con doppia dose con l’andamento dell’ultima settimana di somministrazioni. Secondo le previsioni, le prime regioni a raggiungere l’immunità di gregge già ad agosto sarebbero Campania, Abruzzo, Lombardia, Puglia, Molise e Lazio. (Corriere dell'Umbria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr