«Metà dei marchigiani sono immunizzati, proseguiamo con la prevalente somministrazione di Pfizer e Moderna»

Cronache Maceratesi ECONOMIA

Quindi la campagna vaccinale prosegue con la prevalente somministrazione di Pfizer e Moderna.

Mercoledì c’è la conferenza delle Regioni – conclude Saltamartini – in cui si dovrà affrontare il tema dell’impiego dei vaccini a base virale anche per le persone con più di 60 anni, nei confronti dei quali questo farmaco sembra essere più idoneo a sviluppare la copertura immunitaria»

La Regione Marche si è adeguata dalla sera di venerdì scorso con un sms diretto a tutti i dirigenti Asur e da ieri mattina il richiamo (cioè la prima dose) viene effettuato con Pfizer. (Cronache Maceratesi)

Ne parlano anche altri media

Ancona, 14 giugno 2021 - Nelle Marche quasi un over 50 su quattro non ha ancora ricevuto la prima dose di vaccino, oltre 216mila persone. Espresso il plauso per il buon andamento della campagna di vaccinazione pubblica, Confartigianato intende marciare decisa nelle sue azioni di sostegno alla campagna vaccinale. (il Resto del Carlino)

Se manteniamo i tempi di AstraZeneca abbiamo 82 giorni dalla prima dose per fare il richiamo con Pfizer ma se usiamo i tempi di Pfizer bisogna modificare il piano anticipando i tempi" di Luigi Luminati "Non abbiamo avuto rallentamenti ed abbiamo affrontato la novità della campagna vaccinale nel migliore dei modi, sin dalla prima mattinata abbiamo sostituito AstraZeneca con Pfizer per effettuare entro mercoledì 3.500 richiami dopo una prima inoculazione di AstraZeneca". (il Resto del Carlino)

Pdf. Piastrinopenia autoimmune e vaccino Covid: cosa sappiamo sulla malattia di Camilla Canepa. AstraZeneca solo agli over 60: la circolare del ministero in Pdf e il parere Cts. AstraZeneca seconda dose: cosa succede ora (il Resto del Carlino)

Tuttavia, ci hanno spiegato, con il cambio di vaccino bisogna procedere con una terza dose uguale all’ultima inoculata». Le scorte Pfizer ci sono e arrivano regolarmente, quindi il siero anglo svedese è stato somministrato ai marchigiani che avrebbero dovuto sottoporsi alla seconda dose di Vaxzevria. (corriereadriatico.it)

E continueremo così per tutto il mese di giugno – aggiunge l’assessore – quando abbiamo previsto complessivamente 11.800 richiami". A breve partiranno le farmacie da cui ci attendiamo operazioni mirate come quelle effettuate delle aziende private cominciate l’alto giorno". (il Resto del Carlino)

Il traguardo è arrivato nella giornata di ieri, dopo un sabato anomalo dal punto di vista dell’organizzazione vaccinale, con le prenotazioni per i richiami di Astrazeneca trasformati immediatamente in seconde dosi con Pfizer (corriereadriatico.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr