No vax. Nei cortei di protesta ci sono skinhead, venetisti e ultracattolici

No vax. Nei cortei di protesta ci sono skinhead, venetisti e ultracattolici
Corriere della Sera INTERNO

Come il commerciante padovano che ieri raccomandava a tutti di non fare tamponi perché «ne raccoglieranno milioni, ottenendo una marea di falsi positivi, tutti no vax

Ma è altrettanto vero che – anche senza bandiere – nei cortei si scorgono molti volti noti dei movimenti estremisti.

In un simile contesto, insomma, c’è il rischio che qualche facinoroso si infiltri nell’arcobaleno di posizioni di cui si compone la protesta. (Corriere della Sera)

Su altri media

Il 15 ottobre se sarà obbligatorio il green pass, bloccheremo il porto. Numerosi anche gli striscioni contro il Green pass. (Il Messaggero Veneto)

Al grido “no green pass” il corteo si è mosso lentamente, per raggiungere una delle piazze centrali della città, dove nel tardo pomeriggio si concluderà la mobilitazione con ulteriori slogan. E’ la stima di un funzionario della Digos di Trieste che prende le misure della mobilitazione ‘no green pass’, straordinaria per un lunedì lavorativo, che segue lo sciopero generale nazionale dei sindacati di base (StrettoWeb)

Nella folla è stata presa di mira una troupe della Rai, bersaglio di insulti e spinte Alcuni rappresentanti hanno incontrato anche il vicario del prefetto di Trieste, Giuseppina Maria Patrizia Di Dio Datola. (Corriere TV)

Green pass: "Andremo avanti La nostra protesta non si fermerà"

Leggi anche Tra una settimana il trasloco in via Tigor degli alunni del Petrarca. (Il Piccolo)

Il corteo di Trieste è stato tra i più numerosi e sentiti d’Italia: secondo la Questura erano 15 mila i portuali, tassisti, varie organizzazioni, cittadini (vaccinati e non) a protestare contro l’obbligo del Certificato Verde 11 Ottobre 2021 22:10. (StrettoWeb)

Il punto fermo di ieri pomeriggio è una parola "Antifascismo", tra chi ha preso la parola e chi ha ascoltato. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr