Riaperture scuole, Crisanti apre a sperimentazioni: «Virus più debole? Grazie a mascherine»

Riaperture scuole, Crisanti apre a sperimentazioni: «Virus più debole? Grazie a mascherine»
Il Messaggero Il Messaggero (Interno)

«Forse si sarebbe potuto fare delle piccole sperimentazioni per la riapertura delle scuole, piccole aperture per vedere come era possibile gestire questa situazione; nessuno può programmare scrivendo delle norme e prevedere come potrà essere.

Ne parlano anche altri giornali

L'ultimo bollettino diffuso dalla Protezione civile, alla data del 21 maggio 2020, fa segnare un netto decremento dei contagi rispetto ai giorni precedenti. Questo è il risultato di un lavoro che ha visto in prima linea la Regione, l'Università di Padova e l'Azienda Ospedale di Padova. (ilGiornale.it)

Lo zero è un bene prezioso da conservare con un comportamento virtuoso", aveva concluso Crisanti, raccontando la realtà delle regione per cui sta lavorando come consulente. “Oggi si vedono meno casi gravi perché si è ridotta la carica virale e questo è in gran parte dovuto all'uso di mascherine". (Sky Tg24 )

“La cosa migliore – ha però concluso – sarebbe fare sperimentazioni per trovare delle possibili soluzioni“. Riapertura scuola, i rischi e le soluzioni secondo Crisanti Il virologo: "Vi spiego perché sarebbe meglio fare delle sperimentazioni". (Virgilio Notizie)

L'azienda ospedaliera di Padova vede attualmente ricoverati 9 pazienti attualmente affetti da Coronavirus, uno dei quali in terapia intensiva. Nel tardo pomeriggio di giovedì 21 maggio Azienda Zero ha emesso il bollettino con il secondo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri nel Padovano e in Veneto (PadovaOggi)

- PADOVA, 23 MAG - "L'Azienda Zero ha emesso un comunicato sui contagi 0 in Veneto, sono intervenuto e il mio commento è stato strumentalizzato": così Andrea Crisanti, direttore del laboratorio di Virologia di Padova. (La Nuova Sardegna)

Bisogna anche monitorare regolarmente le persone a rischio, come gli operatori sanitari e il personale delle residenze per anziani, le RSA. Il tracciamento elettronico può essere utile, ma ha senso farlo solo in caso di elevata partecipazione da parte dei cittadini. (Focus)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti