Ita, Lufthansa conferma le trattative in corso. Rampelli: «Diventerà una low cost tedesca»

Secolo d'Italia ECONOMIA

Oltre alla cessione del business, ha avvertito ancora Rampelli, «la nostra nazione perderebbe con l’ingresso di Lufthansa anche la sua sovranità aviatoria»

L’operazione, però, ha avvertito il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli, rischia di far diventare la compagnia una «low cost tedesca» e l’Italia una nazione priva di «sovranità aviatoria».

«Utilizzeremo i prossimi 90 giorni per esplorare tutte le possibili opzioni per una cooperazione, compresa un’eventuale partecipazione», ha spiegato all’Adnkronos un portavoce della compagnia tedesca. (Secolo d'Italia)

Su altre fonti

Di sicuro con l’acquisizione del controllo di ITA insieme a MSC, Lufthansa otterrebbe quindi alcuni importanti obiettivi. MSC e Lufthansa prendano però anche loro atto che i lavoratori e le lavoratrici del trasporto aereo italiano non sono mai state disponibili a “morire in silenzio” (Il Sussidiario.net)

Crociere, traghetti. Mare, terra e ora il cielo. (L'HuffPost)

Proprio la principale associazione dei vettori ha fornito ieri numeri che interessano a Msc e Lufthansa La road map Da Roma sottolineano che Lufthansa vuole capire che ruolo Ita avrà dentro Msc. (Corriere della Sera)

Ma il governo va avanti con Msc di Aldo Fontanarosa. Alfredo Altavilla, presidente esecutivo di Ita. La cessione della compagnia. Ita, anche Air France in pista. (La Repubblica)

Vedremo quindi in che modo si muoverà la nuova Ita Airways: per l’ex Alitalia al momento non c’è solo Msc, il fatto che Delta Air Lines si sia aggiunta alla lista dei soggetti interessati ad un’alleanza può essere decisivo Dire oggi con certezza quale società si alleerà con Ita Airways è impossibile. (FormulaPassion.it)

Inizialmente la compagnia di bandiera tedesca pareva intenzionata (al netto delle smentite di prammatica) ad un ingresso nel 40% del capitale di Ita. Ita, le mire di Lufthansa e il rischio di una compagnia “leggera”. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr