Mafia, colpo al clan di San Mauro Castelverde: le foto degli arrestati

Mafia, colpo al clan di San Mauro Castelverde: le foto degli arrestati
Giornale di Sicilia Giornale di Sicilia (Interno)

Tra i reati contestati, a vario titolo, oltre all’associazione mafiosa ed estorsione, anche trasferimento fraudolento di beni, corruzione, violenza privata, furto aggravato e danneggiamento.

Riproduzione riservata

In tale quadro si inseriscono "le numerose estorsioni ai danni dei commercianti locali documentate dai militari dell’Arma, così come l'organizzazione di una efficientissima rete di comunicazione necessaria agli storici capi mafia detenuti per mantenere il comando degli associati liberi e continuare a strangolare imprese e società civile".

Ne parlano anche altre testate

Numerose estorsioni ai danni dei commercianti locali documentate dai militari, guidate da un’efficientissima rete di comunicazione necessaria agli storici capi mafia detenuti per mantenere il comando degli associati liberi e continuare a strangolare imprese e società civile. (AMnotizie.it)

Gli uomini del clan di San Mauro Castelverde all'indomani dell'operazione "Black Cat" del 2016, avevano serrato le fila e continuato ad imporre il proprio potere. Legami fra la mafia palermitana e quella della costa messinese per il controllo del territorio e la gestione del pizzo. (Gazzetta del Sud - Edizione Sicilia)

Il caldo africano si protrarrà almeno fino a venerdì prossimo, poi la situazione potrebbe cambiare. Fino a giovedì mattina il tempo sarà stabile, tanto sole ovunque con cieli generalmente sereni o poco nuvolosi, ma nell’Isola si sfioreranno i 43 gradi. (Live Sicilia)

Carabinieri: operazione ‘Alastra’ colpisce vertici clan San Mauro Castelverde. Dalle prime ore della mattina, in Sicilia, Lombardia e Veneto i Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo stanno eseguendo un fermo di indiziato di delitto emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, nei confronti di 11 persone ritenute a vario titolo responsabili di associazione mafiosa (art. (Cefalu & Madonie Web)

Gen Guarino, ‘Boss usavano proprio nome per vessare la vita di una intera comunità”. Lo ha detto il generale Arturo Guarino, Comandante provinciale dei Carabinieri di Palermo commentando l’operazione antimafia di oggi che ha sgominato la famiglia mafiosa di San Mauro. (Grandangolo Agrigento)

Mico ha evitato l’ergastolo. In carcere nel blitz di oggi torna il figlio di Giuseppe, Domenico Mico Farinella, 57 anni. “Il rampollo al fianco del padre”. Tra gli undici fermati di oggi c’è anche il figlio di Mico Farinella, Giuseppe. (Live Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr