Whatsapp si fa un passo più vicina a Telegram, ma non è il passo che ci auguravamo (foto)

Whatsapp si fa un passo più vicina a Telegram, ma non è il passo che ci auguravamo (foto)
Altri dettagli:
MobileWorld SCIENZA E TECNOLOGIA

I set disponibili sono:. Uovo E Zuppa. Coniglio realistico. Betakkuma 2. La vita quotidiana di Square Cheese. Cactus della donna. Un piccione gravoso di nome Aquila. Qualora non fossero disponibili, il suggerimento è di attendere una volta aperta la sezione: entro una trentina di minuti potrete visualizzarli e utilizzarli.

Chissà che non possa essere questa la svolta che permetterà per sempre a Whatsapp di eliminare il suo eterno secondo, Telegram. (MobileWorld)

La notizia riportata su altri media

Ora è possibile fare quel che tutti aspettavano su Whatsapp e per gli utenti rappresenta una salvezza assoluta: i dettagli della novità. Gli sviluppatori di Whatsapp sono al lavoro per permettere a chi ha un iPhone, di ascoltare le note audio prima di inviarle al destinatario. (Inews24)

Carpisce i vostri dati sensibili, la vostra rubrica. Quindi mi raccomando: NON CLICCATE SUI LINK CHE VI ARRIVANO via mail, via sms, via chat e siete a posto" (AndriaViva)

Insomma, la revisione dei messaggi vocali non sarebbe la sola novità della piattaforma, che sarebbe addirittura intenzionata ad aggiungere la possibilità di impostare un timer settimanale per la scomparsa dei messaggi. (Tech Princess)

La truffa su WhatsApp che si nasconde nel messaggio di un amico

In basso trovate una rapida lista con i modelli più iconici che abbandoneranno la celebre app di messaggistica istantanea: (Tecnoandroid)

Ecco come. La truffa WhatsApp continua a preoccupare gli utenti, che sempre più spesso si trovano di fronte a messaggi inoltrati da malviventi in cerca di vittime. Irap slitta a settembre. E di contattare al più presto le forze dell’ordine per segnalare l’accaduto (Consumatore.com)

Si tratta infatti di una truffa, volta a ingannare la vittima per far sì che condivida i dati della propria carta. Il raggiro, infatti, inizialmente prevede che l’hacker rubi l’account WhatsApp di un utente e, infine, invii a tutti i contatti della rubrica il messaggio citato in precedenza. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr