Poste Italiane sprinta sul Ftse Mib, nel nuovo piano attesa enfasi su crescita ricavi e dividendi

Poste Italiane sprinta sul Ftse Mib, nel nuovo piano attesa enfasi su crescita ricavi e dividendi
Finanzaonline.com ECONOMIA

Bene oggi Poste Italiane.

Il titolo del gruppo postale ha preso quota nel corso della giornata e viaggia al momento sui top intraday a 9,56 euro (+1,74%) non pagando l’allargamento dello spread Btp-Bund che torna vicino alla soglia dei 100 pb (+3,5% a 95,7 pb)con tasso del decennale italiano salito allo 0,63%.

Dopo la diffusione settimana scorsa dei conti 2020, il mercato guarda al nuovo piano strategico che verrà presentato il 19 marzo. (Finanzaonline.com)

Su altri media

Strategia operativa intraday (future scadenza marzo 2021) Il Ftse Mib future (scadenza marzo 2021) si è infatti indebolito ed sceso sotto verso i 22.830 punti. (milanofinanza.it)

Il Ftse Mib viaggia veloce nel pomeriggio, riuscendo a chiudere ampiamente sopra la parità (+0,69%). A esultare sono soprattutto i titoli bancari, petroliferi e finanziari. (Milano Finanza)

(A cura dell'Ufficio Studi Teleborsa) Operativamente ci si attende un'estensione all'ingiù della curva con area di supporto vista a 22.475 e successiva a quota 22.275. (Teleborsa)

Analisi Tecnica: Future FTSE MIB del 23/02/2021, ore 15.50

Primo supporto visto a 22.848. (Teleborsa) - Chiusura del 23 febbraio. Lieve ribasso per il principale indice della Borsa di Milano, che chiude in flessione dello 0,30%. (Teleborsa)

Pericolosa invece una discesa sotto 22.830 in quanto potrebbe innescare un’ulteriore flessione verso i 22.650 punti prima e in area 22.520-22.480 in un secondo momento. E’ stata una seduta negativa sul mercato azionario italiano che ha subito un’ulteriore correzione e si dirige verso un’importante area di supporto. (Milano Finanza)

E’ stata una seduta negativa sul mercato azionario italiano che ha subito un’ulteriore correzione e si è portato a ridosso di un’importante area di supporto. Short su rimbalzo verso 23.050 con target a 22.960-22.950 prima, a quota 22.850 poi e in area 22.750-22. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr