Operazione “Sotto scacco”, 40 arresti per mafia | Alqamah

Operazione “Sotto scacco”, 40 arresti per mafia | Alqamah
Alqamah INTERNO

Le persone coinvolte devono rispondere, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di falsi e truffe ai danni dell’Inps.

Nello specifico l’operazione ha visto l’azione dei Carabinieri concretizzarsi all’alba ed ha investito contemporaneamente le provincie di Catania, Siracusa, Cosenza e Bologna (Alqamah)

Ne parlano anche altri media

Fortunatamente il piano, che sarebbe stato nella testa del boss secondo le esternazioni del pentito, non è mai stato concretizzato Lo avrebbe progettato il boss Santo Alleruzzo nel 1997. (Livesicilia.it)

Mafia, droga e truffe all’Inps: 40 arresti. Il sodalizio mafioso operante in Paternò, e già facente capo ad Giuseppe Alleruzzo 86 anni, è stato poi riorganizzato da Domenico Assinnata 71 anni, e dal figlio Salvatore, cl. (Grandangolo Agrigento)

Sulla scorta delle sentenze passate in giudicato sopra menzionate, risultava giudiziariamente accertata l’esistenza di un clan mafioso operante in Paternò, diretto e organizzato nel tempo dalle famiglie Alleruzzo, Assinnata e Amantea. (Gazzettinonline)

“Stories di mafia”, la lotta a Cosa nostra raccontata su Instagram

Dalle indagini emergevano anche i contributi al sodalizio mafioso da parte di imprenditori di Paternò con condotte volte a favorire consapevolmente le illecite attività del clan. (Tele Video Adrano)

Avrebbe voluto un'ulteriore sconto di pena in relazione alla condanna per l'omicidio di Giuseppe Calascibetta, il boss di Santa Maria di Gesù eliminato a colpi di pistola la sera del 19 settembre del 2011 in via Bagnera, sotto casa sua, a Belmonte Chiavelli. (PalermoToday)

Pietro Grasso: una vita dedicata all’antimafia. La prima indagine di mafia seguita da Grasso fu quella inerente al delitto Mattarella. Stories di mafia: gli episodi. Tra le Stories già narrate, sul profilo Instagram troviamo “La prima vera strage di mafia”, quella di Portella della Ginestra, del 1° maggio 1947. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr