Venice beach come un campo profughi, tende e toilette all’aria aperta. La rabbia dei residenti: «Situazione insostenibile»

Venice beach come un campo profughi, tende e toilette all’aria aperta. La rabbia dei residenti: «Situazione insostenibile»
Corriere TV ESTERI

Molti afroamericani, molti giovanissimi

Una distesa di tende malridotte, stracci, carrelli, sedie e poltrone sfondate, brandine, stuoie consunte si allunga per qualche chilometro sulla spiaggia che porta fino a Santa Monica.

Praticamente zero servizi igienici, come testimonia inequivocabilmente il fetore concentrato in improvvisate toilette all’aria aperta.

È l’invasione degli homeless, gli ultimi degli ultimi. (Corriere TV)

Ne parlano anche altri media

In tema di sicurezza Garcetti ha delegato molto, forse troppo, ai capi dei 15 distretti amministrativi in cui è suddivisa Los Angeles Nella decima edizione, pubblicata nel 2018, la Lonely Planet, la guida per eccellenza per i «viaggiatori» americani, presentava così Venice, uno «dei gioielli» allineati sulla costa di Los Angeles. (Corriere della Sera)

Venice beach, da oasi per milionari a villaggio dei senzatetto
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr