Tuttosport: “Riecco il Toro! Nicola: svolta in tre mosse”

Tuttosport: “Riecco il Toro! Nicola: svolta in tre mosse”
Torino Granata SPORT

Colpiscono i dati di Izzo e Bremer che hanno corso molto di più nelle ultime tre gare e il recupero di Nkoulou.

Il fattore Mandragora che con Izzo e Bremer forma un triangolo tattico e che si sono messi in mostra anche per una condizione di forma importante che va oltre a quella di Belotti che sta invece vivendo un periodo di minor incisività e brillantezza

Adesso si copre di più e meglio e il quotidiano Tuttosport in prima pagina titola: “Riecco il Toro!

Davide Nicola ha costruito un gruppo d’acciaio e ridato solidità alla difesa. (Torino Granata)

Su altre fonti

Mantenere la porta inviolata per due gare, infatti, non accadeva dalle ultime due partite del girone d’andata dello scorso campionato, vittorie su Roma e Bologna. La fase difensiva è più solida come dimostrano le due partite consecutive senza subire gol, il vero tallone d’Achille dei granata dal 2020. (Torino Granata)

Dodici minuti più recupero. Due squadre contro le quali l’ex Valencia ha offerto prestazioni opache, non riuscendo ad incidere nonostante la maglia da titolare affidatagli in entrambe le occasioni da Nicola. (Toro News)

Commenta per primo Davide Nicola nelle ultime settimane ha deciso di tornare a puntare su Nicolas Nkoulou , giocatore che era finito ai margini del Torino nella gestione di Marco Giampaolo. La scelta del neo tecnico granata si sta rivelando indovinata: nelle ultime settimane il camerunese è tornato a guidare la linea difensiva e lo ha fatto con ottimi risultati. (Calciomercato.com)

Uomini da Toro - Nel 1955 nasce a Torino Osvaldo Ferrini

Comunque sia il primo vero successo di Davide Nicola è proprio questo, non prendere gol e colpire l'avversario nel finale, quando rimane poco per rimediare e calano le forze fisiche e psichiche Non succedeva da tempo che la porta del Torino, tornata perfettamente in mano a Salvatore Sirigu, rimaneva inviolata per due turni consecutivi. (Torino Granata)

Con Izzo a destra e Bremer a sinistra, protagonista di un reparto che vale una squadra di livello europeo. E nel nuovo corso inaugurato dal tecnico piemontese ci sono proprio Izzo e Bremer, tra i giocatori più in crescita, brillanti sul piano tecnico e tonici su quello atletico. (Tuttosport)

Si tratta del calciatore che per certi versi legherà tanti ragazzi che hanno conquistato il primo scudetto del Toro (oltre a quello revocato), con gli Invincibili, di cui indosserà la gloriosa maglia. La sua "maledizione", che vivrà solo negli anni seguenti, è stato quello di portarsi addosso il nome di uno dei più grandi capitani della storia granata. (Torino Granata)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr