Muore sul lavoro un ragazzo a Ponte della Priula – TG Plus NEWS Treviso

Muore sul lavoro un ragazzo a Ponte della Priula – TG Plus NEWS Treviso
Tg Plus CULTURA E SPETTACOLO

È accaduto alla Fornaci Grigolin di Ponte della Priula, in via Ex Bombardieri.

Covid in Veneto, 457 positivi nelle ultime 24h. Resta forte il trend di risalita dei casi Covid in Veneto.

Dopo i 600 di ieri, altri 457 nuovi positivi sono stati registrati con i tamponi nelle ultime 24 ore

Muore sul lavoro un ragazzo a Ponte della Priula. E’ un ragazzo di nazionalità senegalese residente a Susegana, classe 1997, la vittima della tragedia sul lavoro di oggi, per cause in corso accertamento. (Tg Plus)

Ne parlano anche altri media

Ma il sesso in auto nel parcheggio non era mai stato motivo di polemiche.Giovanni Cagnassi Perché le auto sono in fila, sempre di più, e non certo per guardare le stelle o pregare. (La Nuova Venezia)

La donna, che abitava con il marito Graziano a Malcontenta di Mira in via Sant’Ilario, era molto conosciuta in paese. «Tutta Malcontenta», spiega il parroco don Alessandro, «esprime cordoglio alla famiglia per la scomparsa di Cinzia». (la Nuova di Venezia)

ittadini di Cortellazzo senza linea Adsl da giorni. Sono già state superate le settantadue ore e adesso non si sa ancora quando la linea potrà essere ripristinata, perchè ieri ancora non funzionava. (la Nuova di Venezia)

LA SITUAZIONE VENEZIA Mentre le dosi somministrate superano quota 5 milioni,

Dei 25mila slot aperti per il mese di agosto e le prima settimana di settembre, invece, resta ancora un residuo di circa 7mila prime dosi ancora prenotabili. Ancora bassa l'adesione dei giovani tra i 12 e 19 anni, che si assesta al 39,3% della coorte (VeneziaToday)

Imprenditore di lunga data, lavoratore, amava le case belle, solide e funzionali. La malattia non lo ha fermato: «La vera forza viene da dentro» diceva sempre (La Nuova Venezia)

Sono le due facce del Covid in Veneto, a un anno e cinque mesi dall'inizio dell'emergenza: il vaccino ormai ha messo sostanzialmente in sicurezza gli anziani, ma i giovani non immunizzati sono ancora nel mirino del patogeno. (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr