Vaiolo delle scimmie, ecco come comportarsi per i contatti stretti

Vaiolo delle scimmie, ecco come comportarsi per i contatti stretti
IVG.it SALUTE

I contatti stretti devono essere identificati il prima possibile e informati della loro esposizione e del rischio di sviluppare l’infezione”.

Sono arrivati a 505 i casi di vaiolo delle scimmie in Italia.

Per quanto riguarda le attività sessuale bisogna astenersi per 21 giorni dopo l’ultima esposizione.

Il vaccino prevede una prima dose e un richiamo da somministrare dopo un intervallo di 2-3 mesi, riporta l’Ansa

Per i contatti con esposizioni a basso rischio invece “è possibile adottare la sorveglianza passiva, autocontrollarsi e informare il proprio medico di famiglia”. (IVG.it)

Ne parlano anche altre testate

In sostanza il ministero della Salute sta pensando al ricorso delle quarantene per contrastare la diffusione nel nostro Paese del vaiolo delle scimmie, ma nella circolare si parla anche di una sorveglianza passiva. (Money.it)

Da un ventennio lavorava per il Comune. Il funerale si svolgerà venerdì mattina (Ticinonline)

Milano, 4 ago. (askanews) – La Direzione generale Welfare di Regione Lombardia ha costituito una Unità di coordinamento per la gestione e attività di controllo dell’epidemia da “Vaiolo delle scimmie”. Lo ha riferito in una nota la stessa Regione, spiegando che il gruppo di lavoro “è stato fortemente voluto dalla vicepresidente e assessore al Welfare, … (Agenzia askanews)

Vaiolo delle scimmie, il virus si diffonde. Verso la quarantena i contatti stretti

Misure di Sanità Pubblica. Contatti stretti. I contatti stretti devono essere identificati il prima possibile e informati della loro esposizione e del rischio di sviluppare l’infezione. Le autorità sanitarie locali possono scegliere di escludere i bambini in età prescolare da asili nido, scuole materne o altri ambienti di gruppo. (News Rimini)

La Direzione generale Welfare di Regione Lombardia ha costituito una Unità di coordinamento per la gestione e attività di controllo dell’epidemia da ‘Vaiolo delle scimmie’. L’Unità di coordinamento monitorerà l’andamento dell’epidemia, coordinerà la rete lombarda dei centri delle infezioni sessualmente trasmissibili e predisporrà indicazioni operative per prevenire le infezioni da ‘Vaiolo delle scimmie’. (CremonaOggi)

Tutte le indicazioni e le informazioni sul vaiolo delle scimmie nell'articolo di Today.it "I contatti stretti devono essere identificati il prima possibile e informati della loro esposizione e del rischio di sviluppare l'infezione". (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr