Lo Stato del Vaticano non finirà alla sbarra per i suoi preti pedofili

Lo Stato del Vaticano non finirà alla sbarra per i suoi preti pedofili
La Stampa ESTERI

La Cedu ha richiesto in particolare «l’immunità» della Santa Sede riconosciuta dai «principi di diritto internazionale».

La Corte «ritiene che il rigetto non abbia deviato dai principi di diritto internazionale generalmente riconosciuti in materia di immunità dello Stato» e che si applicano al Vaticano

È stata riconosciuta l’«immunità» della Santa Sede.

Città del Vaticano e Santa Sede non possono dunque essere chiamati in giudizio per i casi di violenze commesse da sacerdoti. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altre testate

Gli stessi tribunali avevano da subito respinto i ricorrenti di nazionalità belga, francese e olandese, invocando l’immunità giurisdizionale della Santa Sede in quanto ente sovrano straniero. Corte di Strasburgo riconosce l’immunità della Santa Sede. (ilFormat)

Secondo la Corte Europea il Vaticano non può essere denunciato per pedofilia perché gode dell'immunità sovrana. La decisione di Strasburgo specifica che la Santa Sede gode dell’immunità sovrana e che non può essere applicata nessuna eccezione alla regola (Notizie.it )

Il Vaticano non può essere chiamato in giudizio. La sentenza della Corte europea dei Diritti dell’uomo ha deciso che “la Santa Sede non può essere chiamata in giudizio per i casi di abusi sessuali commessi dai sacerdoti di vari Paesi”. (Metropolitan Magazine )

Pedofilia, negato il diritto a denunciare il Vaticano: la CEDU “riconosce l’immunità”

. Dal 2011 i 24 denuncianti avevano citato in giudizio, con richiesta di risarcimento, i vertici della Chiesa in Belgio, le associazioni cattoliche e il Vaticano in quanto ente statale. (Il Sussidiario.net)

Infatti, fino agli anni 2000 la stessa Chiesa aveva assunto una completa indifferenza nei confronti delle vittime Pedofilia, una terribile piaga per la Chiesa cattolica. Tuttavia, oltre al caso francese, la pedofilia è una piaga che la Chiesa si porta da molti anni. (RomaIT)

La Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) si è espressa nella giornata di ieri per la prima volta sugli episodi di pedofilia che stanno travolgendo il Vaticano. La Santa Sede, in virtù “dei principi di diritto internazionale” risulta “immune” alle querele. (Tuttogossipnews -)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr