Covid, paura per la variante "Eek": cosa cambia per i vaccini

Covid, paura per la variante Eek: cosa cambia per i vaccini
Virgilio Notizie ESTERI

Variante “Eek” resiste ai vaccini: l’ipotesi degli scienziati. Tutto è partito da un ospedale di Tokyo, dove è stata segnalata la nuova variante denominata dagli scienziati E484K e poi rinominata “Eek”.

Dopo la variante inglese, attualmente la più diffusa in Italia, e dopo le mutazioni dal Brasile e dal Sudafrica, stavolta la paura arriva dal Sol Levante.

I vaccini somministrati finora, secondo i conteggi di Bloomberg, sono 1,1 milioni, pari allo 0,4% di copertura

Covid, paura per la variante "Eek": cosa cambia per i vaccini La variante "Eek" del coronavirus potrebbe resistere ai vaccini: il nuovo allarme arriva da Tokyo. (Virgilio Notizie)

Ne parlano anche altri media

(LaPresse) – La variante giapponese “ci piace poco perchè assomma delle variazioni già ben note della variante inglese, e quindi con una presumibile capacità di aumento di contagio, e anche altre variazioni che vanno approfondite e potrebbero dare guai in termini di maggiore gravità della patologia”. (LaPresse)

Resteranno a distanza le lezioni dei ragazzi dalla seconda media in avanti. Ansa. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . . Avanti con le vaccinazioni anti Covid anche a Pasqua e Pasquetta: si sono superati gli 11 milioni di dosi somministrate. (Avvenire)

La mutazione della proteina spike E484k, ribattezzata «Eek», sembrerebbe sfuggire agli anticorpi generati da una precedente infezione da Covid e anche ai vaccini sviluppati finora. (l'Immediato)

RIPRESI PIENO RITMO I VACCINI ANTI-COVID NELL'EX CASERMA PEPICELLI PER GLI OVER 70. Video

Lo ha anticipato il canale pubblico Nkh, segnalando come la variante, denominata E484K, sia stata rilevata in 10 dei 14 pazienti esaminati in un ospedale della capitale nel mese di marzo. (Giornale di Sicilia)

Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo PD all’Ars, in relazione al report sulle vaccinazioni pubblicato dal Sole24Ore in base al quale alla data di oggi risultano, appunto, circa 13.500 dosi di vaccino somministrate quotidianamente nell’isola. (La Sicilia)

Organizzazione perfetta da parte del personale medico e di tutti coloro che collaborano per la buona riuscita di questa fase storica e fondamentale per uscire quanto prima dall’emergenza coronavirus. TV7 ha incontrato anche alcuni cittadini a cui è stato somministrato il vaccino Astrazeneca e Romeo Formato presidente dell’associazione ANPS (Associazione Nazionale di Polizia di Stato). (TV Sette Benevento)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr