False attestazioni per ottenere il Reddito di Cittadinanza.

Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani ECONOMIA

Oltre il 30% delle richieste per ottenere il sussidio statale era supportato da false attestazioni che i carabinieri hanno potuto rilevare al termine di un lavoro puntuale ," attraverso l'incrocio dei dati con le informazioni presenti nelle banche dati di vari enti pubblici" affermano gli investigatori .

I militari hanno analizzato le richieste di reddito di cittadinanza avanzate dai residenti di alcuni Comuni montani della provincia , rilevando illeciti da parte di 9 beneficiari. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Se ne è parlato anche su altri media

Le indagini condotte dalla squadra mobile non sono ancora concluse Le indagini sono partite inizialmente dall'Ufficio stranieri della Questura oristanese. (Ansa)

La normativa sul Reddito di Cittadinanza prevede la reclusione da 2 a 6 anni per coloro che fanno o utilizzano documenti falsi o omettono informazioni dovute al fine di ottenere indebitamente il beneficio (Il Messaggero)

La polizia di Stato di Oristano ha denunciato alla Procura della Repubblica, per “violazione delle disposizioni in materia di reddito di cittadinanza” e per il reato di “indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato”, cinquantotto cittadini stranieri dichiaranti residenza in questa provincia. (La Nuova Sardegna)

Le prime attività di indagine sono state avviate dall’Ufficio immigrazione, che ha rilevato anomalie nella documentazione reddituale fornita da alcuni stranieri per richiedere il permesso di soggiorno e ha quindi acquisito dagli uffici dell’Inps informazioni e dati sulla percezione del reddito di cittadinanza da parte dei cittadini stranieri della provincia. (LinkOristano)

Cinquantotto cittadini stranieri con residenza in provincia di Oristano sono stati denunciati dalla polizia a seguito dei controlli sui percettori del Reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza. (L'Unione Sarda.it)

La Polizia è così riuscita a rilevare, dopo accurata attività di indagine durata diversi mesi, che cinquantotto cittadini stranieri residenti in provincia sarebbero stati sprovvisti, al momento della presentazione della domanda, dei requisiti previsti dalla legge per l’ottenimento del sussidio. (Casteddu Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr