Urbani: "Meloni e Salvini hanno bisogno di Berlusconi come dell'aria che respirano"

Urbani: Meloni e Salvini hanno bisogno di Berlusconi come dell'aria che respirano
L'HuffPost INTERNO

Non è detto che Meloni e Salvini se ne rendano conto, ma hanno bisogno di Forza Italia come dell’aria che respirano.

La seconda ragione è proprio il Quirinale: perché escluderlo, visto che glielo hanno proposto in tanti, compreso Salvini?

Prima era una “petitio pro Berlusconi”, adesso hanno più bisogno loro di lui

Intanto gli piacerebbe lasciare Forza Italia con un ruolo e un posto nel futuro.

Pierpaolo ScavuzzoPierpaolo Scavuzzo / AGF (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri media

Il faccia a faccia di ieri pomeriggio tra il premier e Matteo Salvini, è servito anche a dare rassicurazioni all’inquilino di Palazzo Chigi sui tre nuovi fronti aperti dal capo del Carroccio e portati in dote al presidente del Consiglio. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Massimiliano Salini ha poi rimarcato: «Lega e FI stanno intraprendendo un percorso comune ed è nei fatti Intervenuto ai microfoni di Quarta Repubblica, l’esponente di Forza Italia ha commentato così il voto nella Capitale: «Il candidato per Roma a mio avviso ci sarebbe. (Il Sussidiario.net)

Sudisti Italiani: “Berlusconi si fonde con la Lega? Parrebbe che la finalità del progetto inerente il Partito Unico è quella di creare un nuovo centro, moderato e democratico. (Sardegna Reporter)

DIBATTITO. Lega-FI niente di nuovo: è la solita ammucchiata del Cdx

(ITALPRESS) – Sul blocco dei licenziamenti con il premier c’è “assoluta sintonia”. I settori che hanno sofferto di più invece, penso a commercio, servizi e turismo, avranno tempo fino a ottobre per riorganizzarsi, con l’obiettivo di un’estate da boom economico. (Josè Trovato)

La capogruppo forzista, su posizioni «da sempre centriste e liberali» e vicina alle posizioni «di Gelmini e Carfagna», cioè gli esponenti più critici sulla trattativa, è decisa a «chiedere informazioni e spiegazioni ai miei interlocutori regionali e nazionali su questa operazione: solo la scorsa settimana, nella riunione degli organi regionali, ci era stato detto di stare tranquilli perché i numeri dei sondaggi sono buoni, e nessuno sapeva nulla di quanto stava succedendo. (La Nuova Ferrara)

di Amedeo Giustini. Il Centrodestra è unito solo quando ci sono le elezioni mentre il Csx è sempre diviso comunque e non è certo una novità. In virtù di ciò, sono molto attenti alle loro scelte e a chi mettere in mano le leve del comando, risultando spesso determinanti alle elezioni. (Lo Speciale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr