Revocato il visto di Novak Djokovic

Revocato il visto di Novak Djokovic
ticinolibero.ch SALUTE

Ho agito per motivi di salute e di buon ordine, come era giusto fare.

Il Ministro dell'Immigrazione australiano Alex Hawke ha revocato – per la seconda volta – il visto di ingresso a Novak Djokovic, in Australia senza vaccino per partecipare agli Australian Open.

"Nel prendere questa decisione – afferma Hawke – ho preso in considerazione tutte le informazioni fornitemi dal dipartimento degli affari interni e dal Signor Djokovic. (ticinolibero.ch)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il governo Morrison è fortemente impegnato a proteggere i confini dell’Australia, in particolare in relazione alla pandemia di Covid-19». Il ministro dell’Immigrazione, Alex Hawke, ha deciso di revocare il visto al tennista serbo che dunque sarà espulso dal Paese, sebbene possa ancora decidere di presentare un nuovo ricorso. (Il Dubbio)

Anche in questo caso, però, potrebbe esserci una via d’uscita, in quanto Djokovic potrebbe essere riammesso già dal prossimo anno se la sua presenza in Australia dovesse essere considerata benefica ai fini dell’Australian Open e, quindi, per l’economia dello stato Il “caso Djokovic”. (Footballnews24.it)

La sua famiglia ha tenuto una conferenza stampa, in cui hanno affermato che Djokovic è stato trattato con metodi simili a torture Lo ha annunciato il ministro dell’Immigrazione del Paese, Alex Hawke, in una nota. (TecnoSuper.net)

L'AUSTRALIA PER LA 2ª VOLTA ANNULLA IL VISTO AL SERBO CHE RISCHIA ESPULSIONE PER 3 ANNI

Quello di Blic è solo uno dei tanti titoli degli organi di stampa serbi a commento della vicenda, tutti a supporto del numero 1 del mondo. Così il quotidiano Blic commenta l’ennesimo capitolo della disputa tra Novak Djokovic e il governo australiano, che gli ha cancellato il visto mettendo nuovamente a rischio la partecipazione del serbo agli Australian Open (Sportface.it)

In mattinata il ministero dell’immigrazione australiano aveva annunciato di aver annullato per la seconda volta il visto del tennista n.1 al mondo, fermato a Melbourne dove si era recato per gli Australian Open (Ticinonews.ch)

Nei giorni successivi Djokovic era andato in Spagna e poi era partito per l’Australia con un volo via Dubai Il ministro dell’Immigrazione Alex Hawke ha pubblicato uno statement per annunciarlo, chiamando in causa il pubblico interesse. (Cronache TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr