Re Carlo subito impopolare: licenziati 100 collaboratori storici di Clarence House

leggo.it ESTERI

Re Carlo III è stato appena nominato sovrano del Regno Unito e già prende i primi provvedimenti impopolari. Il figlio di Elisabetta, infatti, avrebbe licenziato circa 100 dipendenti di Clarence House inviando loro una lettera per annunciare il licenziamento, dopo anni di servizio. I lavoratori di Clarence House, la residenza di Carlo per circa 20 anni, avrebbero ricevuto la brutta novella, proprio mentre si annunciava la proclamazione di Carlo come re. (leggo.it)

La notizia riportata su altre testate

In un momento di forte lutto come quello per la morte della regina Elisabetta può sembrare indelicato parlare di soldi, però è impossibile non farlo. Anche perché la crisi economica globale che sta mettendo in grossa difficoltà anche il Regno Unito potrebbe ripercuotersi sull’evento così lungo e maestoso organizzato per la scomparsa della sovrana: gira voce che potrebbero esserci delle difficoltà a pagarlo del tutto. (Liberoquotidiano.it)

Re Carlo III, spiega il Guardian, potrà beneficiare dell’eredità materna senza che questa venga intaccata dai prelievi di tasse, grazie a una clausola concordata negli anni Novanta con l’ex primo ministro John Major. (ilGiornale.it)

a a (Liberoquotidiano.it)

Re Carlo III, dopo aver accolto formalmente l’incarico, ha per prima cosa firmato l’atto con cui William e Kate sono diventati Principe e Principessa di Galles (qui vi abbiamo svelato quanto guadagneranno con le nuove cariche) e ora dovrà far fronte ad altre importanti decisioni per il futuro del reame. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr