Libia: Draghi, 'immigrazione problema non solo politico ma umanitario'

Libia: Draghi, 'immigrazione problema non solo politico ma umanitario'
LiberoQuotidiano.it INTERNO

06 aprile 2021 a. a. a. Roma, 6 apr.

(Adnkronos) - "Sull'immigrazione c''è soddisfazione per quel che la Libia fa nei salvataggi e nello stesso tempo aiutiamo e assistiamo la Libia.

Così il premier Mario Draghi da Tripoli, nel corso delle dichiarazioni congiunte con il neo premier Abdelhamid Dabaiba.

Ma il problema non è solo geopolitico ma anche umanitario, da questo punto di vista l'Italia è uno dei pochi Paesi, forse l'unico, che continua a mantenere attivi i corridoi sanitari". (LiberoQuotidiano.it)

La notizia riportata su altre testate

Il presidente del Consiglio Mario Draghi è giunto a Tripoli accompagnato dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio. La missione era stata annunciata dal capo dell'esecutivo in Parlamento e servirà da un lato a ribadire - dopo i viaggi del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio del 21 e 25 marzo - il sostegno italiano al governo di unità nazionale, dall'altro a rilanciare progetti infrastrutturali messi in campo da tempo da Roma e Tripoli (La Stampa)

L’Ue è stata investita del compito di aiutare il governo libico anche in quella sede”. “Abbiamo avuto contatti con l’Eni in questo senso”, ha aggiunto il premier libico. (L'HuffPost)

Abbiamo parlato della nostra cooperazione in campo progettuale, con precisi riferimenti alle infrastrutture civili, in campo energetico, sanitario e culturale". Lo ha detto il premier Mario Draghi nella sua prima visita ufficiale all'estero, in Libia (Il Messaggero)

Draghi in Libia: «Ricostruiamo un'amicizia antica. Migranti problema umanitario»

"Il problema dell'immigrazione per la Libia - ha proseguito il presidente del Consiglio- non nasce solo sulle coste libiche ma si sviluppa sui confini meridionali della Libia e c'è un dialogo per aiutare il governo libico anche in quella sede" Missione in Libia per il premier Mario Draghi, al suo primo viaggio all’estero. (Adnkronos)

C'è la volontà di riportare l'interscambio economico e culturale ai livelli di 5-6 anni fa». Il momento è unico per ricostruire quella che è stata un'antica amicizia». (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr