Francesco, un sorriso e una benedizione tra i fornelli

Francesco, un sorriso e una benedizione tra i fornelli
Approfondimenti:
Vatican News ESTERI

Il Papa ha accettato di buon grado l’invito, ha conversato tra i fornelli con il gruppo di cuoche e i religiosi presenti, quindi ha impartito la sua benedizione prima di ripartire per Kosice

Non con Francesco che a Prešov ha regalato un simpatico fuori programma, poco dopo la fine della Divina liturgia.

Papa Francesco nella cucina della Casa di esercizi dei Gesuiti a Prešov. In particolare, Francesco ha accolto l’invito del superiore della Casa, padre Jan Benkovsky, perché portasse un saluto e una parola anche alle persone impegnate in cucina nella preparazione del pranzo per i vescovi presenti alla Messa. (Vatican News)

Su altre fonti

Scientificamente è una vita umana. La terza settimana dal concepimento, tutti gli organi stanno già lì, tutti anche il dna. è una vita umana, Questa vita umana va rispettata, questo principio è così chiaro! (Il Sole 24 ORE)

l Papa è arrivato attorno alle 9 al palazzo presidenziale di Bratislava dove è stato accolto dalla presidente Zuzana Čaputova e da due bambini in abiti tradizionali che gli hanno presentato pane e sale in segno di amicizia e accoglienza. (Avvenire)

Durante il suo viaggio a Budapest e in Slovacchia, Bergoglio è apparso in forma e con voglia di scherzare. Papa Francesco scherza con i giornalisti e parla della ripartenza economica. Bergoglio ha incontrato le autorità nel Palazzo presidenziale e sottolinea che per uscire dalla pandemia serve “fraternità”. (Notizie.it )

Papa Francesco a Bratislava: «Tutti fragili, nessuno può isolarsi: come singoli e come nazioni»

Papa Francesco sul palco di Luník IX. Andare oltre gli stereotipi. Papa Francesco cita ancora l’esperienza di Ján che attesta “come la concretezza del vivere insieme può far crollare tanti stereotipi che altrimenti sembrano insuperabili”. (Cronache TV)

Il testimone della croce non ricorda i torti del passato e non si lamenta del presente. E poiché la Slovacchia orientale è etnicamente mista, ci saranno anche alcune preghiere in lingua rutena, altre in ucraino, ungherese e rom. (Vatican News)

La sola ripresa economica non è sufficiente in un mondo dove tutti siamo connessi, dove tutti abitiamo una terra di mezzo». Il pane che «la Scrittura invita a non accumulare ma a condividere», il sale «della solidarietà» senza il quale «la vita rimane insipida». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr