A Tokyo Egonu sfilerà con la bandiera a Cinque Cerchi

A Tokyo Egonu sfilerà con la bandiera a Cinque Cerchi
Rai Sport SPORT

"Mi ha sono emozionata appena il presidente Malagò me l'ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta", ha aggiunto la pallavolista azzurra

La pallavolista azzurra, su indicazione del Coni, è stata scelta, assieme ad alcuni atleti di altri Paesi, come portabandiera del vessillo a Cinque Cerchi nell'inaugurazione dei Giochi giapponesi, in programma allo Stadio Olimpico di Tokyo venerdì. (Rai Sport)

La notizia riportata su altri giornali

Paola Egonu diventa portabandiera olimpica perché incarna un cliché e non per meriti sportivi, ci sono almeno 30 atleti nella delegazione italiana con un curriculum più valido della Egonu, ma con la colpa di essere bianchi o eterosessuali. (361 Magazine)

Siamo cariche”La pallavolista italiana, Paola Egonu, ci racconta le sue emozioni alla vigilia della sfilata per la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e a poche ore dalla prima partita olimpica | Read More | Gazzetta. (HelpMeTech)

Studentessa — Con calma Paola Egonu tornerà a pensare anche all’università: studia psicoeconomia perché le piacciono le aziende, ma le piacciono anche le persone Durante la cerimonia d'apertura di Tokyo 2020 Paola Egonu sfilerà con la bandiera del Cio. (La Gazzetta dello Sport)

Adinolfi se la prende anche con il Cio per Paola Egonu portabandiera

Poi però la risposta più bella la offre Alessandro Antinelli, giornalista sportivo della Rai. — Alessandro Antinelli (@AleAntinelli) July 21, 2021. La realtà prima della fantasia: una grande pallavolista. (neXt Quotidiano)

Già ieri abbiamo dimostrato non solo che Paola Egonu non abbia la fidanzata, ma che un paio di mesi fa abbia precisato di essersi semplicemente innamorata di una collega in passato. (Bufale.net)

Mario Adinolfi continua a essere molto attivo sui social network, polemizzando per qualsiasi cosa. Adinolfi se la prende anche con il Cio (e il Coni) per Paola Egonu portabandiera. “Paola Egonu diventa portabandiera olimpica perché incarna un cliché e non per meriti sportivi, ci sono almeno 30 atleti nella delegazione italiana con un curriculum più valido della Egonu, ma con la colpa di essere bianchi o eterosessuali – ha sentenziato Mario Adinolfi su Twitter -. (neXt Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr