Cucchi, i medici sottovalutarono l'inazione ma sarebbe morto comunque

Stefano Cucchi non si sarebbe salvato. Neanche se i medici del Pertini avessero correttamente diagnosticato – cosa che, «colposamente», non fecero – la sindrome da inazione da cui il geometra romano era affetto. Sono queste le conclusioni a cui sono ... Fonte: Il Secolo d'Italia Il Secolo d'Italia
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....