Variante Omicron, tra i nuovi sintomi anche i disturbi intestinali

Variante Omicron, tra i nuovi sintomi anche i disturbi intestinali
L'Occhio ESTERI

In uno degli studi più ampi condotto nel Regno Unito, in cui milioni di pazienti segnalano autonomamente la propria sintomatologia, i soggetti positivi alla variante Omicron hanno dichiarato alcuni sintomi

In caso di infezione, infatti, i vaccinati sviluppano forme leggere di malattia (ed è quanto si è osservato finora anche con la variante Omicron) con sintomi lievi e spesso facilmente confondibili con i disturbi stagionali (raffreddore, tosse, mal di gola). (L'Occhio)

Se ne è parlato anche su altre testate

Cinque i sintomi principali della variante Omicron. Secondo la ricerca sarebbero cinque i sintomi principali: naso che cola, mal di testa, senso di affaticamento, starnuti e mal di gola. Gli altri sintomi. (Gazzetta del Sud)

l Regno Unito è uno dei Paesi in cui Omicron è arrivata prima e, con essa, la quarta ondata di coronavirus. Sono cresciuti anche i ricoveri, ma negli ultimi giorni la curva sta cambiando forma: continua a salire, ma flette. (Sky Tg24 )

In Italia crescono sempre di più i contagi associati alla variante Omicron. Ad essere diventati più comuni sono i sintomi simili al raffreddore, come naso che cola, starnuti e mal di gola (Blitz quotidiano)

Il caso dei positivi "invisibili" con Omicron

Per Giuseppe Remuzzi «se Omicron dovesse prevalere definitivamente su Delta, la curva potrebbe scendere nelle settimane successive». Il 90 per cento dei tamponi sequenziati a campione in Bergamasca presenta la variante Omicron, che pare ormai diventata prevalente. (Prima Bergamo)

Vaia (Spallanzani): «I vaccinati, se positivi e asintomatici, dopo 5 giorni di isolamento devono tornare alle loro attività quotidiane». Omicron 10 volte più letale della semplice influenza. Inoltre la durata media del ricovero è di 1,5 giorni con Omicron contro i 5 per Delta. (ilmessaggero.it)

Diffondendosi molto velocemente a causa della sua elevata trasmissibilità, la variante Omicron del coronavirus continua a spingere verso l'alto i contagi in ogni Paese. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr