Milano, nordafricani e violenze a Capodanno: aggredita anche una genovese

Milano, nordafricani e violenze a Capodanno: aggredita anche una genovese
Più informazioni:
Liguria Notizie INTERNO

I pm hanno anche acquisito le interviste rilasciate da due giovani al programma di Rai1 ‘Storie Italiane’ ma potrebbero essercene molte altre.

Secondo quanto riferito, nonostante fosse con il fidanzato è stata accerchiata e aggredita per strada da un gruppo numeroso di giovani.

Una delle altre giovani vittime del “branco” abita a Genova e si trovava a Milano per festeggiare il Capodanno.

Per altre due le violenze sono andate avanti a lungo. (Liguria Notizie)

Su altre testate

Secondo quanto emerso dagli interrogatori, due delle nove vittime di violenza, durante l’aggressione hanno tentato di tenersi per mano per proteggersi e di allontanare il branco Continua a crescere il numero di giovani vittime di aggressioni e molestie avvenute nella notte di Capodanno in piazza Duomo a Milano (Open)

Dei fatti di Capodanno in Piazza Duomo a Milano parla Chiara, 19 anni, autrice di uno dei video diventati subito virali in rete. Dopo dieci minuti di questo orrore che la ragazza ha vissuto si sono intromessi i poliziotti per salvarla e hanno portato la ragazza e la sua amica in ospedale insieme a me. (Il Messaggero)

Questa furia maniacale verso le parti più intime delle vittime sembra un modus operandi costante del branco. Racconti in presa diretta di uno stupro di massa: con la crudezza, a volte indigeribile, che gli atti giudiziari sono costretti ad avere. (ilGiornale.it)

Violenza di gruppo a Milano, il padre di Ibrahim: “Non può averlo fatto è un gran lavoratore”!

Loro, Mahmoud e Abdallah , avrebbero «selezionato» e «abbordato», con una scusa o con molestie, le «prede». Sarebbero stati loro, secondo la ricostruzione dei pm, a dare il via alle aggressioni in piazza ai danni di sei delle nove ragazze. (Corriere della Sera)

Palestra, lavoretti, vita in periferia: chi è Abdu, il torinese arrestato per le violenze di capodanno a Milano di Carlotta Rocci. Il giubbotto rosso che ha consentito alle forze dell'ordine di individuare il torinese accusato delle violenze di Capodanno a Milano. (La Repubblica)

I due ragazzi, gli unici identificati per il momento tra il branco di 50, sono accusati di aggressione Ieri, grazie al racconto all’identikit, sono stati posti in stato di fermo il 21enne, Abdallah Bouguedra, e il 18enne, Mahmoud Ibrahim. (Informa-press)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr