Mancano i chip, Electrolux ferma per 6 giorni lo stabilimento di Porcia

Nordest Economia ECONOMIA

Non solo carenza di chip quest’anno a Porcia

Raddoppiano i giorni di stop produttivo alla Electrolux di Porcia: dai 3 annunciati a inizio settimana, si passa a 6.

A Porcia invece gli ordini ci sono, mancano apparecchiature da consegnare.

A garanzia dei lavoratori addetti alle linee - circa un migliaio - il fermo sarà coperto dalla cassa integrazione.

A Porcia non arrivano le schede elettroniche - componente essenziale di lavabiancheria e asciugatrici - e quindi la produzione non può far altro che fermarsi. (Nordest Economia)

Ne parlano anche altri media

Il colosso del tessile è costretto a fermarsi non per tre giorni, ma per le prossime tre settimane filate. Ecco perché tre settimane di cassa (ilgazzettino.it)

«L’azienda ci ha comunicato la chiusura dell’intero stabilimento per le giornate di lunedì 23, giovedì 26 e venerdì 27 maggio (oltre alla già comunicata chiusura di venerdì 20 maggio) – hanno fatto sapere le Rsu di Fim, Fiom e Uilm – (Il Messaggero Veneto)

Electrolux ha anche convocato un coordinamento nazionale per il 23 giugno per riferire su eventi straordinari sugli assetti produttivi. Un’intera settimana di cassa integrazione per i circa 800 operai dello stabilimento Electrolux di Porcia (Il Friuli)

Si tratta della prima volta che le linee vengono fermate non per la mancanza di materie prime e componentistica, ma per una flessione del mercato. Electrolux ha inoltre convocato un coordinamento nazionale per il 23 giugno per riferire su «eventi straordinari sugli assetti produttivi». (ilgazzettino.it)

Quanto «vale» lo stop Calcolatrice alla mano, i tre giorni di stop a Susegana valgono 13.500 frigoriferi in meno. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12 (Corriere della Sera)

Le vendite non si sono improvvisamente fermate ma stanno calando di settimana in settimana. La multinazionale li ha convocati fra un mese, il 23 giugno: per riferire – ha fatto sapere -su «eventi straordinari sugli assetti produttivi». (Nordest Economia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr